Ciriè: incatenato al sole, senza acqua e solo pane raffermo per sfamarsi. Cane salvato in extremis

Ciriè

/

05/07/2019

CONDIVIDI

L'animale era completamente disidratato a causa della canicola. I proprietari rischiano una denuncia e una sanzione "salata"

Era così disidratato da cercare di scavare un passaggio per riuscire ad abbeverarsi in un vicino ruscello ma la catena, alla quale era legato, glielo ha impedito. E’ stato il suo abbaiare disperato a salvarlo da una morte certa. E’ accaduto in località Marietta di Ciriè. Il povero cane era stato abbandonato nel cortile di casa dai suoi padroni da almeno quattro giorni. Sono stati i vicini di casa ad aver intuito che cosa stesse succedendo e ad avvisare gli agenti della polizia municipale cittadina.

L’animale era completamente disitratato a causa della canicola. I suoi padroni lo avevano lasciato senza una cuccia o un tettoia che potesse offrirgli riparo con del pane raffermo con il quale nutrirsi.

L’animale si era quasi strangolato nel tentato, vano, di liberarsi di quella catena che gli impediva di raggiungere quell’acqua tanto agognata. Gli agenti della polizia municipale stanno cercando di rintracciare i proprietari del cane che abitano in un rustico.

Oltre a una “salata” sanzione amministrativa, saranno denunciati maltrattamento, abbandono e malgoverno di animali. Il cane è stato dapprima visitato dai veterinari dell’Asl T04 e successivamente affidato al rifugio “Argo” di Val della Torre.

Leggi anche

18/11/2019

Aumentano le tariffe dei trasporti. La deputata Pd Bonomo: “Ennesima batosta per i pendolari”

“L’aumento delle tariffe per il servizio di trasporto pubblico nel settore extraurbano, deliberato dall’Agenzia per la […]

leggi tutto...

18/11/2019

Caluso: all’hotel Erbaluce serata conviviale del Lions Club dedicata alla Stazione spaziale internazionale

Una serata dedicata all’astronomia e all’avventura umana nello spazio: è quella organizzata dal Lions Club Caluso […]

leggi tutto...

18/11/2019

Corio: pensionato di 82 ferì, dopo il litigio, il vicino di casa a colpi di pistola. Condannato a cinque anni

È stato condannato a 5 anni di reclusione Giulio Nappo, 82 anni che aveva sparato al […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy