Ciriè: fecero mangiare escrementi a un compagno. E dopo la rieducazione sbeffeggiano la giustizia

25/07/2019

CONDIVIDI

L'altro giorno, per festeggiare la fine della "pena" imposta, i "bulli" non hanno trovato di meglio da fare che insultare i carabinieri e il sistema giudiziario

Erano stati condannati dal giudice del tribunale dei minori a tre anni di lavori socialmente utili. Ma al termine del periodo rieducazione hanno postato un video sui social network dove sbeffeggiano la giustizia e insultano i carabinieri. A quanto pare per quattro “bulli” minorenni di Ciriè il percorso rieducativo non è servito a molto. I quattro minori erano finiti nei guai per aver costretto un coetaneo a mangiare un panino pieno di escrementi.

In quel periodo la vicenda aveva suscitato nel popolo dei social indignazione, costernazione e rabbia: i ragazzi che frequentavano la medesima scuola avevano anche preso a cinghiate quella vittima designata alla quale avevano fatto ingoiare il panino con gli escrementi.

Quando la vicenda era venuta alla luce i quattro “bulli” tutti appartenenti a famiglie “bene” erano finiti davanti al giudice minorile per minacce, ingiurie, lesioni personali, tentata rapina in concorso e atti persecutori. E l’altro giorno, per festeggiare la fine della “pena” imposta, non hanno trovato di meglio da fare che sbeffeggiare carabinieri e il sistema giudiziario.

Le immagini e le frasi contenute nel filmato sono al vaglio dei carabinieri.

Leggi anche

20/10/2019

E’ di Levone il piccolo genio della matematica che a 11 anni ha sbaragliato migliaia di concorrenti

Frequenta la scuola media all’Istituto comprensivo di Caselle, lo studente 11enne di Levone che si è […]

leggi tutto...

20/10/2019

Leinì: la 23enne Denise è morta in un tragico incidente stradale. Il ricordo disperato del padre e degli amici

Denise Puglia, 23 anni, residente ad Alice Superiore in Val di Chy e Angelo Raffaele Torchia, […]

leggi tutto...

20/10/2019

Vische-Mazzè: banda di ladri fa saltare in aria due bancomat. I carabinieri sulle tracce dei malviventi

Intorno alle 1,30 circa della notte di domenica 20 ottobre,  a Vische e nella vicina Tonengo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy