Ciriè: in casa nascondeva rame, arnesi da scasso e tesserini per le truffe. Denunciato ricettatore

Ciriè

/

25/10/2018

CONDIVIDI

Gli uomini dell'Arma ipotizzano che tutta la merce rinvenuta e sequestrata possa essere frutto di truffe e furti compiuti di recente

Un italiano di 38 anni, residente a Ciriè è stato denunciato per ricettazione dai carabinieri della Compagnia di Venaria: in casa e in auto gli uomini dell’Arma hanno rinmvenuto gioielli in oro, oltre 4 quintali di grondaie e cavi di ram e, tablet attrezzi da lavoro e anche 30mila euro in contanti, oltre a strumenti per lo scasso, tesserini plastificati sui quali era stampato il nome di alcune società che si occupano di stipulare contratti di fornitura di energia elettrica e gas e il nome di un presunto addetto.

L’uomo è stato fermato a un posto di blocco nella mattinata di mercoledì 24 ottobre, nel corso di uno dei controlli organizzati dalle stazioni di Lanzo e Caselle e dai colleghi della Compagnia di Venaria.

L’uomo stava viaggiando a bordo di un’Alfa Mito in compagnia di altre persone che sono state denunciate a loro volta con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale perchè, per difendere l’amico, hanno spintonato i carabinieri.

Stando ai primi accertamenti compiuti, i militari ipotizzano che tutta la merce rinvenuta e sequestrata potrebbe essere frutto di truffe e furti. La merce recuperata è visionabile al comando della Compagnia dei carabinieri di Venaria in via Dante Alighieri 3, telefonando prima al numero 011.4504800 in orario di apertura al pubblico.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

Il 6 gennaio si correrà a Rivarolo il Cross del Malgrà, prova del Circuito Regionale campestre

Si correrà il 6 gennaio 2018 la quarta edizione del Cross del Malgrà di Rivarolo valevole […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

La “Canavesana” scivola verso il baratro. E il sindaco Rostagno convoca Gtt, Regione e Comuni

Un incontro a porte aperte per fare il punto sulle gravi criticità della linea ferroviaria Chieri-Rivarolo-Pont […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

13/12/2018

Omicidio Rosboch in Corte d’Appello. La procura: “Nessuno sconto di pena a Defilippi e Obert”

Potrebbe essere pronunciata domani, venerdì 14 dicembre, la sentenza della Corte di Appello di Torino nei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy