Ciriè, arrestato per spaccio di droga operaio incensurato 21enne di San Maurizio Canavese

San Maurizio Canavese

/

06/11/2018

CONDIVIDI

La consegna delle dosi aveva luogo nella stazione ferroviaria di Ciriè. Tra i clienti anche numerosi adolescenti

La consegna delle dosi aveva luogo nella stazione ferroviaria: bastava che i clienti inviassero un messaggio con lo smartphone con il nome in codice “sballo stazione” e il gioco era fatto. A porre fine al giro di spaccio di droga che coinvolge un numero sempre maggiore di adolescenti, giovani e adulti sono stati carabinieri della Compagnia di Venaria che, nella serata di ieri, lunedì 5 novembre, hanno fatto irruzione nell’abitazione del pusher a San Maurizio Canavese e lo hanno arrestato.

A finire in manette è stato un giovane di 21 anni, incensurato operaio irreprensibile di giorno e di sera punto di riferimento dello spaccio nel Ciriacese. Gli uomini dell’Arma sono riusciti a risalire all’identità dello spacciatore dopo aver decifrato il codice di alcuni affezionati clienti. Il giovane confezionava in casa le dosi che poi rivendeva ai clienti.

Nel corso di un’accurata perquisizione i carabinieri hanno rivenuto e sequestrato 660 grammi di marijuana, suddivisa in dosi pronte per lo smercio, una panetto di hashish di 100 grammi, tutto l’occorrente per il confezionamento e oltre 8 mila euro in contanti che si ritiene siano provento dell’attività di spacciatore.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/09/2019

Rivarolo Canavese: coinvolti in un incidente stradale una ciclista e un “centauro”. Non sono gravi

Due feriti, per fortuna non gravi: è il bilancio di un incidente stradale nel quale sono […]

leggi tutto...

21/09/2019

Venaria: arrestato un pusher che spacciava il “Krokodril”, la droga che provoca cancrene mortali

Si chiama “Krokodil” l’ultima, devastante droga, apparsa sul mercato internazionale. Si ricava dalla codeina e viene […]

leggi tutto...

21/09/2019

Lanzo: perde il controllo dell’auto e sfonda la recinzione della Torino-Ceres. Traffico bloccato per due ore

Dopo aver perso, per cause ancora in via di accertamento il controllo della Toyota Yaris che […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy