Ciriè, a fuoco altre auto e la città si sveglia con l’incubo del piromane

Ciriè

/

09/09/2015

CONDIVIDI

La notte scorsa ignoti hanno incendiato altre tre auto. I carabinieri indagano a 360 gradi e non si esclude nessuna ipotesi

Ben sei auto date alle fiamme in soli due giorni, compresa quella del sindaco di Ciriè Francesco Brizio. I piromani (o il piromane, è ancora da stabilire) si fanno sempre più audaci. Colpiscono e fuggono indisturbati. Ciriè si è risvegliata questa mattina con l’incubo degli incendiari, nonostante i carabinieri della tenenza di Ciriè stiano attivamente indagando per individuare e cogliere in flagrante chi si diverte a danneggiare le auto altrui.

L’ultimo episodio in ordine di tempo si è verificato la notte scorsa in via Camossetti, la strada che costeggia la ferrovia. La solita mano ignota ha appiccato il fuoco a una Opel Agila, una Lancia Musa e Toyota Yaris. Uno dei proprietari delle auto date a fuoco è rimasto leggermente intossicato dal funo nel tentattivo di soffocare con un estintore le fiamme che avvolgevano la sua autovettura.

Soccorso dai sanitari del 118 è stato trasportato in ospedale a Ciriè ma non si trova in pericolo di vita. Sul luogo dell’ennesimo attacco si sono recate diverse squadre dei vigili del fuoco e i carabinieri che hanno effettuato i rilievi alla luce delle fotoelettriche.

Si indaga a 360 gradi e non si esclude nessuna ipotesi. Qualche elemento utile alle indagini protrebbe arrivare dall’esame dei fotogrammi registrati dale telecamere di serveglianza installate in un vicino esercizio commerciale.

Un dato di fatto è incontestabile: che la città ormai vive nella paura. Il sindaco ha assicurato che entro la fine dell’anno saranno installate parecchie telecamemere nei punti più sensibili della città.

Leggi anche

26/01/2020

Ivrea, esclusi dallo Stato Maggiore del Carnevale. Undici aspiranti ufficiali si rivolgono al Tar

L’odierna edizione dello Storico Carnevale di Ivrea approda al Tribunale Amministrativo Regionale che dovrà esprimersi sulla […]

leggi tutto...

26/01/2020

Settimo Torinese: siglato l’accordo sindacale alla Olisistem Start. Salvi i 300 lavoratori

Rilancio sul mercato, con il mantenimento dei livelli occupazionali e l’allineamento alla contrattazione nazionale. Sono questi […]

leggi tutto...

26/01/2020

Caselle: l’aeroporto arretra di 4 anni e torna sotto la soglia dei 4 milioni di passeggeri annui

Il trasporto aereo in Italia e nel mondo continua a crescere, mentre l’aeroporto di Torino viaggia […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy