Ciclismo: il “Gran Piemonte” partirà da Agliè. In Canavese torna lo Sport ai massimi livelli

19/09/2019

CONDIVIDI

La competizione prevede 183 chilometri di percorso che si snoda in gran parte in Canavese. Il traguardo sarà posto al Santuario di Oropa

Partità da Agliè, il prossimo 10 ottobre, l’edizione 2019 della rinomata competizione ciclistica “Gran Piemonte” che si concluderà al Santuario di Oropa. Agliè torna ad essere uno dei punti nevalgici dello sport a caratura nazionale. Il “Gran Piemonte” è giunto alla 103ma edizione e che può contare sulla più che rodata organizzazione assicurata da RCS Sport. La presentazione ufficiale della competizione ciclista ha avuto luogo nella mattinata di oggi, giovedì 19 settembre a Torino, nel palazzo che ospita la sede della Regione Piemonte. Il percorso della storica gara, lungo 183 chilometri, attraverserà gran parte dell’Alto Canavese.

Il traguardo sarà posto al Santuario di Oropa nel Biellese a 1.142 metri di quota. Tra i protagonisti della competizione è prevista, salvo imprevisti, saranno presenti Egan Bernal, vincitore del Tour de France e Richard Carapaz, primo al recente Giro d’Italia. Il presidente della Regione Piemonte Albero Cirio, a margine della presentazione dalla gara sportiva, ha espresso la sua piena soddisfazione per il fatto che sarà il Canavese ad ospitare, ancora una volta la “Gran Torino”.

Sulla stessa lunghezza d’onda sono l’assessore regionale allo Sport Fabrizio Ricca e il sindaco alladiese Marco Succio. Gli amministratori hanno sottolineato come occasioni come questa consentono al territorio canavesano di mettere il risalto le proprie ricchezze artistiche e ambientali e come sia punto di riferimento per chi organizza eventi agonisti ai massimi livelli.

“Quest’anno, in accordo con la Regione Piemonte, abbiamo deciso di arrivare con la 103esima edizione del Gran Piemonte al Santuario di Oropa che già ha ospitato sei arrivi di tappa del Giro d’Italia. L’ultima volta, nel 2017, ci fu la vittoria di Tom Dumoulin che poi quel Giro lo vinse. La scelta di proporre per questa edizione una corsa che prevedesse l’arrivo in salita, a differenza degli ultimi anni, è stata vincente – ha detto Mauro Vegni, direttore ciclismo di RCS Sport -. Siamo certi che sarà una corsa molto bella e combattuta in un territorio ricco di cultura, storia e grande sport”.

Leggi anche

30/03/2020

Coronavirus: 88 guariti e 61 decessi in Piemonte. Risultato positivo, ma la guardia rimane alta

Ottantotto guariti. Nel pomeriggio di oggi, lunedì 30 marzo, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha […]

leggi tutto...

30/03/2020

Coronavirus: il tasso di raddoppio dei contagi è sceso da 2,4 a 7,2 giorni. L’epidemia (forse) rallenta

L’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi ha reso noto che il tasso di raddoppio dei contagi […]

leggi tutto...

30/03/2020

Il governatore del Piemonte Cirio al Governo: “l’ex Embraco fabbrichi mascherine e respiratori”

Il governatore del Piemonte Cirio al governo: “l’ex Embraco fabbrichi mascherine e respiratori”. Nel futuro immediato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy