Chivasso: si spacciava per agente segreto, seduceva le donne e si faceva consegnare denaro

29/05/2017

CONDIVIDI

E' accaduto ad Aosta: l'uomo aveva intrecciato relazioni sentimentali con le vittime "spillando" loro 30mila euro

Nella vita era un commerciante ma in privato amava spacciarsi per un agente segreto pronto a tutto e al quale era concesso di commettere qualsiasi reato: G.P. 49 anni, residente a Rondissone, centro abitato del Chivassese ha intimidito due donne e si è fatto consegnare in diversi episodi 30 mila euro.

Nella mattinata di oggi, lunedì 29 maggio, la Corte d’Appello del tribunale di Torino ha ridotto a cinque anni e nove mesi di reclusione la sentenza di primo grado a sette anni emessa dal tribunale di Aosta, la città nella quale venne compiuto il reato. Le testimonianze delle due vittime si sono rivelate decisive e i giudici le hanno ritenute credibili tanto più che con le due donne. G.P. aveva intrecciato una relazione sentimentale.

Dopo aver instaurato il rapporto, “approfittando della loro fragilità” l’uomo iniziò a chiedere denaro, “millantando di far parte dei servizi segretati con conseguente immunità” da qualsiasi reato. In due anni, tra il 2011 e il 2012, G.P. riuscì a farsi consegnare 30mila euro.

Leggi anche

Favria

/

15/10/2018

Anche le “Penne Nere” canavesane al primo Raggruppamento Alpini che si è svolto a Vercelli

Tra le migliaia di “penne nere” che hanno partecipato al Primo Raggruppamento Alpini del Piemonte, della […]

leggi tutto...

Ivrea

/

15/10/2018

Ingria, in campo la squadra di calcio a 5 “Bar da Costa”. E il 21 ottobre la gara di corsa montana

Dopo i successi conseguiti nella “Champions League dei Comuni Fioriti”, il Comune della Val Soana si […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

15/10/2018

“Canavesana”, continua l’odissea quotidiana dei viaggiatori. La Lega: “Situazione inaccettabile”

Il senatore della Lega Nord Cesare Pianasso interviene sul tema dei disservizi con i quali devono […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy