Chivasso: sfilate carnevalesche a numero chiuso per garantire la sicurezza degli spettatori

04/02/2018

CONDIVIDI

Dopo Ivrea anche a Chivasso cala la scure delle limitazioni: non più di 20mila persone per il Carnevalone, figuranti compresi

La sicurezza del pubblico innanzitutto. E gli effetti restrittivi della circolare Gabrielli, frutto del post strage di piazza Castello, si fanno sentire su tutte le manifestazioni pubbliche. Carnevali compresi. Dopo Ivrea, tocca a Chivasso organizzare una manifestazione che sarà a numero chiuso. Il piano sicurezza, elaborato dall’ingegnere Emanuele Tini, al quale era stato affidato l’incarico, prevede che nel corso del Carnevalone, la manifestazione più importante della kermesse chivassese, dalle 24 porte della città potranno entrare un massimo di 20mila persone paganti compresi i figuranti dei carri allegorici e i chivassesi che non risiedono all’interno dell’area delimitata dalle porte.

Restrizioni anche per le due sfilate dei carri allegorici in calendario per martedì 11 febbraio e il Carnevale sotto le stelle previsto per martedì 13 febbraio: in entrambe le occasioni in città potranno accedere soltanto 5 mila persone per ognuno degli appuntamenti. Invariato, invece, il prezzo del biglietto d’ingresso: gratis per i bambini fino a 12 anni e di 6 euro per ogni spettatore.

Le novità che caratterizzeranno i prossimi appuntamenti carnevaleschi sono stati illustrati nella mattinata di domenica 5 febbraio dal presidente della Pro loco “L’Agricola” che organizza la manifestazione Davide Chiolerio, dal sindaco di Chivasso Claudio Castello e dal professionista incaricato di redarre il piano di sicurezza.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/04/2018

Montanaro, la “Rosa dei 20” propone il tour dei caffè storici di Torino e la visita esoterica a Oropa

La Rosa dei 20, associazione di promozione sociale di Montanaro, propone al pubblico tre date da […]

leggi tutto...

22/04/2018

Asl T04: le prenotazioni per le prestazioni sanitarie si possono prenotare anche in farmacia

E’ stato definito un accordo sperimentale tra l’Asl To4 e Federfarma Torino, l’Associazione Titolari di Farmacia […]

leggi tutto...

22/04/2018

Locana: un contributo comunale per chi decide di risiedere in paese. In 10 anni persi 250 abitanti

Lo spopolamento continua a compire inesorabilmente i paese montani? E il comune stanzia un contributo destinato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy