Chivasso/Settimo: la crisi Trony spaventa i dipendenti dei punti vendita. A rischio 60 posti di lavoro

23/02/2018

CONDIVIDI

Dopo la chiusura del punto vendita di via Lagrange a Torino, la preoccupazione dei lavoratori è tangibile

Lo spettro della chiusura non fa dormire di notte i dipendenti di alcuni punti vendita della famosa catena Trony: i negozi in difficoltà sono sparsi in tutta Italia e, a causa delle difficoltà, a Settimo e Chivasso i lavoratori del noto brand di elettronica percepiscono stupendi pagati solo in parte. La paura è che i punti vendita possano chiudere, generando nuova occupazione e mettendo decine di famiglie in gravissime difficoltà economiche.

Nel Torinese, dove la complessa vicenda Embraco tiene ancora banco, la preoccupazione è tangibile. La chiusura del negozio di via Lagrange non rappresenta certo un segnale positivo per il futuro dei dipendenti.

Anche il sindacato denuncia una situazione che si sta facendo di giorno in giorno sempre più fosca e sottolinea che i lavoratori, a causa della mancanza di liquidità avrebbero ricevuto soltanto il 20% della retribuzione.

Il progetto di salvataggio della società, a giudizio del sindacato, è fallito e a pagarne il prezzo sono i lavoratori.

Dov'è successo?

Leggi anche

24/02/2020

Ivrea/Chivasso: l’Arcivescovo Nosiglia sospende le funzioni religiose nelle Diocesi

Funzioni religiose sospese in tutte le Diocesi di Torino e di Susa. Anche al Curia si […]

leggi tutto...

24/02/2020

Valperga: automobilista perde il controllo dell’auto e danneggia una centralina del gas

Si trovava al volante della propria Seat quando, per cause ancora in via di accertamento, ha […]

leggi tutto...

24/02/2020

Coronavirus: l’unico numero verde della Regione è l’800 333 444. Occhio alle notizie errate

La Regione Piemonte ha attivato il sistema di prevenzione e controllo sanitario e mantiene uno stretto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy