Chivasso/Settimo: la crisi Trony spaventa i dipendenti dei punti vendita. A rischio 60 posti di lavoro

23/02/2018

CONDIVIDI

Dopo la chiusura del punto vendita di via Lagrange a Torino, la preoccupazione dei lavoratori è tangibile

Lo spettro della chiusura non fa dormire di notte i dipendenti di alcuni punti vendita della famosa catena Trony: i negozi in difficoltà sono sparsi in tutta Italia e, a causa delle difficoltà, a Settimo e Chivasso i lavoratori del noto brand di elettronica percepiscono stupendi pagati solo in parte. La paura è che i punti vendita possano chiudere, generando nuova occupazione e mettendo decine di famiglie in gravissime difficoltà economiche.

Nel Torinese, dove la complessa vicenda Embraco tiene ancora banco, la preoccupazione è tangibile. La chiusura del negozio di via Lagrange non rappresenta certo un segnale positivo per il futuro dei dipendenti.

Anche il sindacato denuncia una situazione che si sta facendo di giorno in giorno sempre più fosca e sottolinea che i lavoratori, a causa della mancanza di liquidità avrebbero ricevuto soltanto il 20% della retribuzione.

Il progetto di salvataggio della società, a giudizio del sindacato, è fallito e a pagarne il prezzo sono i lavoratori.

Dov'è successo?

Leggi anche

Cuorgnè

/

22/03/2019

Cuorgnè: Riccardo Molinari, presidente dei deputati del Carroccio incontra i giovani leghisti canavesani

Sabato 23 marzo al Bar Sport in Piazza Martiri della Libertà 1 a Cuorgnè i Giovani […]

leggi tutto...

Agliè

/

22/03/2019

Agliè: incontro per commemorare Lorenzo Valerio politico e direttore del setificio alladiese

Sabato 30 marzo 2019 a partire dalle ore 16,00 si terrà presso il salone pluriuso di […]

leggi tutto...

Canavese

/

22/03/2019

Alla scoperta del Canavese con “Emotion Land: un territorio tutto da pedalare”

Quaranta comuni attraversati, 94 escursioni organizzate in 62 giornate, percorrendo 3.500 chilometri alla scoperta della Via […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy