Chivasso: riapre dopo una lunga chiusura la sede dell’Inps. Gli uffici ospitati a Palazzo Einaudi

Chivasso

/

08/04/2019

CONDIVIDI

Da martedì 9 aprile i chivassesi e tutti gli abitanti della zona potranno accedere ai servizi erogati tutti i giorni, dal lunedì al venerdì con orario 9,00-12,30. Il sindaco Castello: "Riaprire la sede era tra gli obiettivi dell'Amministrazione"

Riapre la sede Inps di Chivasso. Da domani, martedì 9 aprile l’Istituto Previdenziale sarà a disposizione dei cittadini: la cerimonia d’inaugurazione è prevista per ore 10 presso il Palazzo dell’Economia e del Lavoro Luigi Einaudi che si affaccia in Lungo Piazza d’Armi. Nella sede chivassese tornerà ad essere impiegato personale fisso alle dipendenze dell’Ente.

Il direttore della Sede provinciale Inps di Torino, Antonio Maria Di Marco Pizzongolo, sottolinea che la decisione è stata fortemente influenzata dalla crescente richiesta da parte dei cittadini del chivassese che, in modo sempre più forte, reclamavano la necessaria presenza di un interlocutore sul territorio locale. Così, grazie alla collaborazione con l’Amministrazione comunale di Chivasso, si darà vita ad una rinnovata forma di apertura che consentirà ai cittadini della zona di poter chiedere informazioni e consulenze senza doversi recare in una delle sedi torinesi.

Presso la nuova Sede Inps di Chivasso i cittadini potranno accedere a servizi informativi su prestazioni pensionistiche e sugli ammortizzatori sociali, potranno richiedere l’emissione di certificazioni anche fiscali, il rilascio di estratti conto sulle prestazioni assicurative e prospetti riepilogativi dei trattamenti pensionistici erogati. Da martedì 9 aprile i chivassesi e tutti gli abitanti della zona potranno accedere ai servizi erogati tutti i giorni, dal lunedì al venerdì con orario 9,00-12,30.

“Riaprire la sede dell’Inps a Chivasso era tra gli obiettivi della mia Amministrazione. – sottolinea il sindaco Claudio Castello -. Finalmente questo progetto diventa realtà. Un risultato importante che ci farà risparmiare e che renderà di nuovo facilmente accessibile questo servizio ai chivassesi e, più in generale, a tutta la popolazione residente nel chivassese. Per questo, voglio ringraziare la struttura comunale che si è adoperata per trovare le soluzioni tecniche necessarie ed i vertici dell’Inps regionale per aver saputo ascoltare le nostre richieste e cogliere l’importanza che questa sede distaccata ha per il nostro territorio”.

Leggi anche

25/02/2020

Coronavirus, il presidente della Regione Cirio: “Non chiuderemo i negozi che soffrono già abbastanza”

Il presidente della Regione Alberto Cirio ha chiesto al presidente del Consiglio Conte di attivare da […]

leggi tutto...

25/02/2020

Finanziati i cantieri di lavoro per 32 over 58 nelle Unioni Montane e nei comuni del Canavese

Un cospicuo numero di comuni canavesani e di Unioni montane sono stati finanziati dalla Regione Piemonte […]

leggi tutto...

25/02/2020

Coronavirus, la Regione Piemonte ha istituito un nuovo numero verde. Situazione stabile

L’Unità di crisi della Regione Piemonte sul Coronavirus “Covid19” ha istituito il numero verde sanitario 800.19.20.20, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy