Chivasso, respirano monossido di carbonio. Padre, madre e bimbo di un anno rischiano la vita

Chivasso

/

18/12/2017

CONDIVIDI

Per la fortuna l'intossicazione si è vericata in serata e non di notte. Indagano i carabinieri

Hanno respirato monossido di carbonio emesso da un boiler malfunzionante prima di accusare quel forte mal di testa che li ha convinti a recarsi al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso: una famiglia composta da padre, madre e un bimbo di un anno, residenti in stradale Torino a Chivasso ha rischiato la vita, nella serata di domenica 17 dicembre.

Dopo esser stati sottoposti ad approfonditi accertamenti i medici hanno disposto il trasporto dei pazienti all’Otip di Torino dove sono stati sottoposti a un trattamento di ossigeoterapia in camera iperbarica.

Nell’appartamento si sono recati i vigili del fuoco del distaccamento di Chivasso e, dopo un’accurata ispezione hanno appurato che le esalazioni di monossido di carbonio erano state causate da un difetto alla caldaia-boiler installata in casa. Sul luogo sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Chivasso. Le condizioni della famiglia intossicata non sono, per fortuna, gravi.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

24/06/2018

Sanità, addio alla doppia ricetta. I medici specialisti potranno prescrivere farmaci ed esami

Dai prossimi mesi addio alla doppia prescrizione medica: anche gli specisalisti privati potranno prescrivere viste, farmaci […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/06/2018

Atletica Leggera: Nicolò Daniele si aggiudica l’oro ai Campionati Piemontesi su pista

Prova di forza di Nicolò Daniele ai Campionati piemontesi su pista riservati alle categorie Junior/Promesse disputati […]

leggi tutto...

Busano

/

24/06/2018

Busano, serata di festa in memoria di Simondino Mollo, “mitico” fondatore della Protezione Civile

Una serata conviviale per ricordare Simondino Mollo, fondatore del Gruppo di Protezione Civile di Busano, scomparso […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy