Chivasso: raccolta di firme per impedire la chiusura dei reparti dell’ospedale a favore di Ivrea e Ciriè

20/01/2018

CONDIVIDI

Nella petizione si chiede che la nuova ala di prossima apertura non rimanga una scatola vuola

E’ iniziata nella mattinata di sabato 20 gennaio una raccolta di firme riguardante la piena operatività dell’ospedale civico di Chivasso: a promuovere l’iniziativa sono sette associazioni ambinetaliste attive nel Chivassese.

Nella petizione, che sarà inviata all’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, ai sindaci e al direttore generale dell’Asl To4 Lorenzo Ardissone, si chiede espressamente che sia incrementato il numero dei medici e degli infermieri in servizio nel presidio ospedalieri chivassese, che venga interrotta la progressiva chiusura dei reparti a favore delle strutture di Ciriè e Ivrea.

E non è tutto: nel testo della petizione si chiede che la nuova ala dell’ospedale, la cui inaugurazione è prevista per venerdì 26 gennaio, costata alla collettività diversi milioni di euro, non resti soltanto una scatola vuota ma sia destinata allo scopo per il quale è stata progettata e costruita.

Dov'è successo?

Leggi anche

20/05/2018

Drammatico incidente sulla A5. Fiat Punto si schianta contro il guard rail. Due feriti gravi

Si trovano entrambi in ospedale, ricoverati in gravi condizioni di salute, i due giovani protagonisti di […]

leggi tutto...

20/05/2018

Mappano: macellaio chiede due mesi di permesso per accudire il padre invalido, ma va in vacanza in Kenya

A suo dire il padre invalido di 80 anni necessitava di assistenza e per questa ragione […]

leggi tutto...

20/05/2018

Aeroporto di Caselle: i soci approvano il bilancio 2017 della Sagat Spa. L’utile netto è di oltre 11 milioni

Nella mattinata di venerdì 18 maggio gli azionisti della Sagat Spa, la società che gstisce i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy