Chivasso: raccolta di firme per impedire la chiusura dei reparti dell’ospedale a favore di Ivrea e Ciriè

20/01/2018

CONDIVIDI

Nella petizione si chiede che la nuova ala di prossima apertura non rimanga una scatola vuola

E’ iniziata nella mattinata di sabato 20 gennaio una raccolta di firme riguardante la piena operatività dell’ospedale civico di Chivasso: a promuovere l’iniziativa sono sette associazioni ambinetaliste attive nel Chivassese.

Nella petizione, che sarà inviata all’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, ai sindaci e al direttore generale dell’Asl To4 Lorenzo Ardissone, si chiede espressamente che sia incrementato il numero dei medici e degli infermieri in servizio nel presidio ospedalieri chivassese, che venga interrotta la progressiva chiusura dei reparti a favore delle strutture di Ciriè e Ivrea.

E non è tutto: nel testo della petizione si chiede che la nuova ala dell’ospedale, la cui inaugurazione è prevista per venerdì 26 gennaio, costata alla collettività diversi milioni di euro, non resti soltanto una scatola vuota ma sia destinata allo scopo per il quale è stata progettata e costruita.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/02/2020

Coronavirus, il presidente della Regione Cirio: “Non chiuderemo i negozi che soffrono già abbastanza”

Il presidente della Regione Alberto Cirio ha chiesto al presidente del Consiglio Conte di attivare da […]

leggi tutto...

25/02/2020

Finanziati i cantieri di lavoro per 32 over 58 nelle Unioni Montane e nei comuni del Canavese

Un cospicuo numero di comuni canavesani e di Unioni montane sono stati finanziati dalla Regione Piemonte […]

leggi tutto...

25/02/2020

Coronavirus, la Regione Piemonte ha istituito un nuovo numero verde. Situazione stabile

L’Unità di crisi della Regione Piemonte sul Coronavirus “Covid19” ha istituito il numero verde sanitario 800.19.20.20, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy