Chivasso-Ivrea: evade dai domiciliari per ritirare la pensione. In manette il “nonno rapinatore”

Chivasso

/

04/10/2016

CONDIVIDI

Lo storico rapinatore era il consigliere della "banda dei falsi finanzieri". I carabinieri lo hanno arrestato con l'accusa di evasione

I carabinieri di  Moncalieri hanno arrestato per evasione Ennio Sinigaglia, 79 anni, residente in città. L’uomo, sottoposto ai domiciliari, poichè gravemente indiziato di rapina in concorso, si è allontanato dal proprio domicilio senza autorizzazione per andare all’ufficio postale ad incassare la pensione. Sinigallia, storico rapinatore, è stato ricollocato ai domiciliari in attesa di ulteriori disposizione dell’autorità giudiziaria.

Alla storia di “Nonno Ennio” così viene chiamato, è stato dedicato anche un documentario dal titolo “E lo chiamavano Tepepa”ed è protagonista di un libro di imminente pubblicazione. L’uomo era finito in manette lo scorso 15 settembre dai carabinieri della Compagnia di Chivasso al comando del capitano Pierluigi Bogliacino: le accurate indagini degli investigatori, coordinate dalla procura di Ivrea, avevano confermato che “Nonno Ennio” faceva parte della banda dei falsi finanzieri.

I malviventi, per convincere le malcapitate vittime ad aprire la porta di casa, indossavano finte divise e pettorine e dichiaravano di dover compiere un controllo fiscale. Nel corso dell’operazione effettuata dai carabinieri erano state eseguite perquisizioni in tutta la provincia di Torino. Ennio Sinigaglia, secondo quanto accertato, era considerato il “consigliere anziano” della banda alla quale gl’inquirenti contestano sette rapine compiute in Piemonte e in Lombardia. Ennio Sinigaglia era stato arrestato per la prima nel 1963. L’ultima scarcerazione risale e 2 anni fa.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/01/2020

Sparone: accordo raggiunto alla Mtd. Salvi 35 dipendenti che avrebbero dovuti essere licenziati

Proprio quando si pensava che la situazione fosse irrimediabilmente compromessa, alla Mtd di Sparone è stato […]

leggi tutto...

25/01/2020

Chivasso: aumenta il consumo di droga a scuola e il preside fa scattare il blitz dei carabinieri

La droga entra a scuola e il preside richiede l’intervento dei carabinieri. È accaduto a Chivasso […]

leggi tutto...

25/01/2020

Ivrea: spacciava droga agli studenti e aveva chiesto asilo politico. In manette 18enne mediorentale

I carabinieri della Compagnia di Ivrea proseguono nell’incessante attività di contrasto al delicato fenomeno dello spaccio […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy