Chivasso: era cuoco in Olanda ed era stato licenziato. Per vivere s’improvvisa rapinatore

Chivasso

/

09/07/2018

CONDIVIDI

Un uomo di 33 anni, senza fissa dimora, ha dichiarato ai carabinieri che gli hanno messo le manette, di essere costretto a fare il delinquente per far fronte ai debiti causati dall'aver perso il lavoro

Aveva perso il lavoro e non era riuscito a reinserirsi nel ciclo produttivo: per questa ragione, per poter far fronte ai debiti accumulati, ha dovuto trasformarsi in una rapinatore. Questa è la giustificazione fornita ai carabinieri della Compagnia di Chivasso Marco Giovara, 33 anni, senza fissa dimora, quando è stato arrestato. E in effetti l’improvvisato malvivente non prendeva nessuna precauzione: compiva le rapine usando una pistola giocattolo e non si preoccupava minimamente di evitare di lasciare impronte digitali.

D’altro canto era incensurato e del tutto sconosciuto alle forze dell’ordine: probabilmente ne era conscio e soltanto nello scorso mese di giugno aveva messo a segno ben tre “colpi” ai danni di altrettanti supermercati. E pensare che per diverso tempo aveva fatto il cuoco il alcuni ristoranti in Olanda ma aveva in seguito perso il lavoro.

A tradirlo sono state le immagini registrate dalle telecamere degli esercizi pubblici rapinati. L’uomo è stato arrestato lo scorso venerdì 6 luglio intorno alle 14.30 appena dopo aver effettuato un’altra rapina al supermercato “Mercatò” in via XX Settembre a Brandizzo. Stando a quanto avrebbero appurato gli uomini dell’Arma l’uomo avrebbe agito “in solitaria” lo scorso 23 giugno all’IN’S di Settimo Torinese, il 25 giugno al supermercato “Cari” di Chivasso in via Caduti per la Libertà e due giorni dopo, il 27 giugno al “Crai” di Settimo Torinese.

Il metodo era sempre lo stesso: si metteva diligentemente in coda e quando si trovava di fronte alla cassiera estraeva la pisola giocattolo e si faceva consegnare il denaro contenuto nel cassetto della cassa e poi fuggiva a piedi.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

15/11/2018

Moschea a Rivarolo? Insulti sui social al sindaco Rostagno che precisa: “Mai nessuna richiesta”

Una moschea a Rivarolo Canavese? La notizia, circolata nei giorni scorsi, sarebbe destituita da ogni fondamento. […]

leggi tutto...

Ciriè

/

15/11/2018

Ciriè: fermato il piromane che ha dato fuoco ai bus Gtt a Ciriè. Indagini lampo dei carabinieri

Ha appiccato il fuoco a ben sette autobus della società Gtt di Torino, distruggendo l’intero parco […]

leggi tutto...

Canavese

/

15/11/2018

Previsioni Meteo: tempo stabile nelle regioni del Nord con qualche sprazzo di sole nel pomeriggio

Condizioni di tempo stabile al Nord ma attenzione a nebbie e nubi basse specie nelle prime […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy