Giovane difende il suo cagnolino da altri due cani e viene picchiato sulle rive dell’Orco a Chivasso

Chivasso

/

30/07/2018

CONDIVIDI

I due animali gironzolavano liberi nelle rive del torrente. Il 19enne, colpito al volto, è finito in ospedale

Picchiato per aver cercato di difendere il proprio cagnolino da due pastori tedeschi che lo hanno aggredito e anziché ricevere delle scuse da parte dall’incivile proprietario dei cani è stato anche violentemente colpito al volto. In ospedale a Chivasso è finito un 19enne residente a Torino che aveva cercato, nel pomeriggio di domenica 29 luglio, di trascorrere un pomeriggio distensivo sulle rive ghiaiose del torrente Orco a Chivasso insieme a molti altri bagnanti.

Al termine della colluttazione il giovane si è accorto di non avere più al collo la catenina d’oro. Per questa ragione l’aggressore è anche ricercato dai carabinieri della Compagnia di Chivasso per rapina. Il 19enne è stato soccorso e trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di sette giorni. A chiamare i carabinieri sobno stati alcuni dei numerosi bagnanti che hanno assistito all’aggressione.

Quando sono sopraggiunti i carabinieri l’uomo si era allontanato in compagnia dei due cani.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

22/02/2019

Castellamonte: “Ceramics in Love-Two”, il concorso internazionale per gli artisti della ceramica

La Città di Castellamonte, in occasione della 59ma edizione della Mostra della Ceramica che avrà luogo […]

leggi tutto...

Canavese

/

22/02/2019

Sanità, ricette per esami e visite specialistiche: la Regione estende la validità da due a sei mesi

La validità delle ricette mediche per prestazioni diagnostiche e specialistiche è stata estesa dalla Giunta regionale […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

22/02/2019

In fiamme alloggio in via Rivassola nel centro storico di Cuorgnè. Uomo intossicato dal fumo

Le fiamme sono divampate, improvvise sul balcone di un’abitazione in pieno centro storico di Cuorgnè: è […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy