Chivasso: cittadinanza onoraria all’Arma e al maggiore Dario Ferrara che combattè la mafia

Chivasso

/

02/06/2019

CONDIVIDI

L'ufficiale è di stanza a Palermo. Sotto il suo comando, i carabinieri, oltre a una serrata indagine sulla criminalità organizzata, hanno condotto un efficace attività di contra0sto nei confronti dello spaccio di droga. Lunedì 10 giugno la solenne cerimonia alla presenza delle autorità civili e militari

Lunedì 10 giugno alle ore 9.40 si terrà la cerimonia solenne di consegna della Cittadinanza Onoraria all’Arma dei Carabinieri. Il Consiglio Comunale di Chivasso ha deciso all’unanimità di conferire la Cittadinanza Onoraria all’Arma dei Carabinieri e al maggiore dei Carabinieri Dario Ferrara in segno di riconoscenza “Per aver, con le proprie indagini, la propria professionalità e abnegazione, portato alla luce ed estirpato dal nostro territorio un’organizzazione criminale di stampo mafioso. Per l’alto senso del dovere e della fedeltà dimostrati a favore dello Stato e delle sue istituzioni e per la costante presenza e sostegno al fianco degli Enti Locali per il rispetto della legalità e delle regole della civile convivenza. Per il contributo e gli interventi di prevenzione, repressione e controllo del territorio e per la sicurezza garantita ai cittadini della Comunità di Chivasso”.

L’allora comandante della Compagnia di Chivasso capitano Dario Ferrara, 45 anni, (promosso maggiore e in forza al Nucleo Investigativo di Palermo) aveva dato il via alle operazioni relative alle inchieste che avevano rivelato la radicata presenza della ‘ndrangheta nel territorio chivassese grazie alle operazioni “Minotauro” e “Colpo di Coda”. Dario Ferrara assunse nel 2007 la guida della Compagnia di Chivasso da tenente e ne uscì, nel 2012 con i gradi di capitano.

Sotto il suo comando i carabinieri di Chivasso, oltre a una serrata indagine sulla criminalità organizzata, hanno condotto un efficace attività di contrasto nei confronti dello spaccio di droga. Tra le tante operazioni da ricordare è anche quello dei fratelli Magnis. L’attribuzione della cittadinanza onoraria premia l’intuito, il coraggio e il quotidiano impegno dell’Arma e di chi la comanda per tutelare la sicurezza dei cittadini e il rispetto delle leggi. Il 10 giugno 2019 la Cittadinanza onoraria verrà consegnata con una cerimonia ufficiale.

Questo il programma:

Ore 9.40 – Ritrovo in Piazza Generale C. A. Dalla Chiesa.
Ore 10.00 – Alzabandiera e posa della corona ai piedi della lapide commemorativa del geberale Carlo Alberto Dalla Chiesa.
Ore 10.15 – Saluto delle autorità civili e militari Sindaco Claudio Castello Comandante Legione Carabinieri Generale di Divisione Mariano Ignazio Mossa.
Ore 10.30 – Sala del Consiglio Comunale Proiezione brevi filmato sull’attività dei Carabinieri Cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria all’Arma dei Carabinieri ed al maggiore Dario Ferrara
Ore 10.45 – Sala Consiliare Benedizione targa posata in ricordo della cerimonia.
Ore 11.00 – Aperitivo di chiusura e commiato.

Leggi anche

06/12/2019

Scarmagno: un Tir e un’auto coinvolti in un tremendo schianto sull’A5. Ferito 19enne di Ivrea

Un’auto completamente distrutta e un ferito: è il drammatico bilancio di in grave incidente stradale che […]

leggi tutto...

06/12/2019

Alle Officine H di Ivrea l’Asl T04 ospita il convegno annuale dei neurologi ospedalieri del Nord Italia

L’Asl T04 ospita il Convegno annuale tri-regionale (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta) della Società Italiana di Neurologia […]

leggi tutto...

06/12/2019

Montestrutto: la pittoresca frazione di Settimo Vittone si trasforma in un grande presepe a cielo aperto

Nove anni fa due appassionati hanno iniziato a fare presepi artigianali nelle proprie cantine, tutte rigorosamente […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy