Chivasso: cantiere di lavoro per 4 persone disoccupate che vivono in situazioni di disagio

Chivasso

/

01/02/2019

CONDIVIDI

Non sono ammessi al progetto promosso dall'Amministrazione comunale i lavoratori che fruiscono di sussidi al reddito regionali nell’ambito delle politiche del lavoro, e indennità di disoccupazione (Naspi), o di altro ammortizzatore sociale

L’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Centro per l’Impiego di Chivasso attivano un progetto per l’impiego di 4 persone disoccupate. In questo contesto è stato pubblicato un avviso pubblico di cantiere di lavoro per lavori di manutenzione giardini e beni del patrimonio pubblico. Il progetto è destinato ai disoccupati in condizioni di particolare disagio sociale
Le domande dovranno pervenire dal 4 al 15 febbraio 2019 presso il Centro per l’Impiego – via Lungo Piazza d’Armi 6, dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 12.30 – venerdì dalle 9.00 alle 12.00. Durata: numero 85 giornate lavorative- 25 ore settimanali. La retribuzione è di 24,74 euro lordi per ogni giornata di effettiva presenza.

Requisiti di accesso: essere residenti nel Comune di Chivasso alla data del 30/04/2017; avere un’età compresa tra i 45 e i 65 anni alla data di scadenza del presente avviso; essere in possesso del solo titolo di studio rilasciato dalla scuola dell’obbligo o privi di titolo di studio; essere in possesso di un Isee, riferito ai redditi 2017; essere disoccupati privi di impiego iscritti presso il Centro per l’Impiego competente. Non sono ammessi al cantiere lavoro i lavoratori disoccupati che fruiscono di sussidi al reddito regionali nell’ambito delle politiche del lavoro, e indennità di disoccupazione (Naspi), o di altro ammortizzatore sociale; essere in carico ai Servizi Socio Assistenziali come persona in condizione sociale-familiare di particolare difficoltà-gravità; idoneità fisica all’impiego, accertata dal Comune di Chivasso, attraverso visita medica preventiva; idoneità professionale, accertata dal Comune di Chivasso mediante prova pratica. Nell’avviso pubblico si precisa che potrà essere inserita una sola persona per ogni nucleo familiare.

Questi di documenti da allegare alla domanda: fotocopia in corso di validità del documento d’identità personale; attestazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (Isee) in corso di validità.

L’attestazione può essere temporaneamente autocertificata, ma verrà verificata successivamente con la banca dati dell’Inps; attestazione rilasciata dal Servizio Socio Assistenziale come persona in condizione sociale-familiare di particolare difficoltà/gravità

Lo Sportello Unico Polivalente (Sup) osserverà i seguenti orari: lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle 9 alle 12, martedì dalle 9 alle 11,00 e dalle 15,00 alle 17,00 e sabato dalle 9 alle 11,00.

Leggi anche

07/07/2020

Coronavirus: finora in Piemonte 4mila 107 decessi. Crescono i guariti. 5 i nuovi contagiati

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle 17,00 di oggi, martedì 7 luglio, i […]

leggi tutto...

07/07/2020

Chivasso: caschi, tute protettive e guanti al personale. Ecco come la Lilt ha aiutato l’ospedale

Una grande catena solidale che ha consentito di donare all’ospedale di Chivasso 9mila guanti, 600 mascherine […]

leggi tutto...

07/07/2020

Sanità: arriva l’infermiere di famiglia che affiancherà il medico di base nella cura dei pazienti

Affiancherà il medico di famiglia per assicurare una migliore assistenza sanitaria ai pazienti. È l’infermiere di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy