Chivasso: animali maltrattati e che sporcano. Le guardie zoologiche controllano la città

Chivasso

/

28/03/2019

CONDIVIDI

L'iniziativa è del Corpo Nazionale e del distaccamento di San Mauro: particolare attenzione sarà posta nei confronti della pulizia nei luoghi pubblici

Controlli capillari per contrastare i maltrattamenti nei confronti degli animali domestici. Ad eseguire in modo autonomo i controlli sono le Guardie Zoologiche. Il Comune di Chivasso comunica alla cittadinanza, ed in particolare ai proprietari di animali da affezione, che da alcune settimane sono attive su tutto il territorio comunale due Guardie Zoofile, appartenenti al Corpo Nazionale che ha sede a Rivoli ed appartenenti al distaccamento di San Mauro, che stanno svolgendo la loro attività di controllo, in modo autonomo rispetto al Comune di Chivasso.

L’amministrazione sottolinea che le Guardie Zoofile hanno facoltà di sanzionare rispetto alla violazione di alcune regole, facoltà che viene sancita da un apposito decreto prefettizio:  possono vigilare sui comportamenti tenuti verso gli animali da affezione e possono intervenire in modo sanzionatorio per quello che riguarda la violazione della norma riguardante la pulizia dalle deiezioni, la pulizia dei luoghi dove avvengono le deiezioni con il relativo obbligo per i conducenti di avere con sé una bottiglietta con acqua, e le modalità con cui vengono condotti gli animali da affezione, relativamente al tipo di guinzaglio e all’obbligo, secondo le prescrizioni della normativa nazionale e relativamente agli animali di grossa taglia, di avere con sé la museruola.

Per quanto riguarda il tipo di guinzaglio, si ricorda che sono ammessi quelli di lunghezza non superiore a 1,50 metri e non scorrevoli. Inoltre, le Guardie Zoofile hanno facoltà di intervenire su segnalazione di eventuali maltrattamenti.

Leggi anche

24/05/2020

Incidente mortale a Candia Canavese: pensionato di 77 anni si ribalta in una scarpata e perde la vita

Quella di domenica 24 maggio è stata una giornata caratterizzata da una lunga scia di sangue […]

leggi tutto...

24/05/2020

Tragedia in Valle Orco: canoista 55enne di Rivarolo Canavese muore nelle acque del rio Piantonetto

Aveva 55 anni Ugo Peroglio. Era residente a Rivarolo Canavese ed era un esperto canoista. Oggi, […]

leggi tutto...

24/05/2020

Coronavirus in Piemonte, l’epidemia arretra. Domenica 24 maggio 43 nuovi positivi e 12 decessi

Alle ore 17,00 di domenica 24 maggio, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy