Chivassese: condannato a 10 anni di reclusione il nonno “Orco” che violentò la nipotina di 2 anni

Chivassese

/

28/09/2018

CONDIVIDI

Nel processo di primo grado l'uomo era stato assolto perchè "il fatto non sussisteva". I giudici della Corte d'Appello hanno ribaltato la precedente sentenza

E’ stato condannato a 10 anni di reclusione il nonno “Orco” che avrebbe abusato sessualmente della nipotina di due anni. La sentenza, pronunciata dai giudici della Corte di Appello di Torino, ha in parte ribaltato quella che aveva assolto in primo grado l’uomo di 67 anni dalla tremenda accusa di violenza sessuale.

Questa assurda e sconcertante vicenda di cronaca, accaduta in un comune del Chivassese risale al 14 agosto del 2013. Un giorno la madre della bimba si accorge che la figlia di appena due anni perde sangue dalla vagina. In preda a un comprensibile preoccupazione la donna si reca al pronto soccorso del vicino ospedale di Chivasso dove i medici si rendono conto che la bimba può essere stata vittima di una violenza sessuale e avvisano, come prevede la prassi, le forze dell’ordine. Iniziano le indagini della procura che terminano con una ipotesi terribile: la piccola potrebbe essere stata violentata con un oggetto dal nonno materno.

La bimba, insieme alla sorella di dieci anni, la sera precedente proprio dai genitori della mamma. L’accusa era successivamente stata estesa alla nonna, moglie del nonno “Orco” e ai genitori della bimba che, a giudizio del pubblico ministero, non avevano fatto nulla per impedire che la violenza fosse consumata. Il castello difensivo elaborato dai difensori dell’imputato si basava sul fatto che la bimba sarebbe stata, fin da quando era in fasce, solita toccarsi al pube in modo convulsivo. Una tesi che aveva convinto il collegio giudicante che aveva assolto il 67enne e i famigliari con la motivazione “che il fatto non sussiste”.

La procura di Torino aveva presentato ricorso in Appello e i giudici hanno sposato la tesi della pubblica accusa condannando l’uomo a 10 anni perchè hanno ritenuto che la bimba non avrebbe potuto procurarsi da sola ferite di quella entità. Confermata l’assoluzione dei genitori e della nonna della piccola vittima.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

17/10/2018

Ivrea, aveva mostrato i genitali a due ragazze. Ventenne di Aosta condannato a 5 mesi

Aveva mostrato all’aperto, dopo averle seguite, i genitali a due ragazze: per questa ragione un ventenne […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

17/10/2018

Una raccolta fondi on line per far rivivere gli spazi “salesiani” a Cuorgnè e lo Stadio della Canoa a Ivrea

Il Comune di Cuorgnè ha tra gli obiettivi delle politiche giovanili la creazione e la riorganizzazione […]

leggi tutto...

Forno Canavese

/

17/10/2018

In Canavese si differenzia poco. La Città Metropolitana sanziona 28 Comuni per 700mila euro

In Alto Canavese si differenzia troppo poco. E allora scattano le multe. 700 mila euro di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy