Ceresole Reale, l’Uncem invita il ministro Giannini a visitare la scuola più piccola d’Italia

Ceresole Reale

/

01/02/2016

CONDIVIDI

L'associazione che rappresenta e tutela le zone montane, ha sollecitato la Regione a stanziare i fondi per garantire i servizi

L’Uncem, l’associazione che rappresenta e tutela le zone montane da tempo non nutre dubbi: una classe scolastica salva un paese. Il presidente dell’Uncem Livio Riba ribadisce che l’Unione che presiede lo ha ripetuto tante e tante volte, sollecitando nel contempo la regione Piemonte affinché stanziasse le risorse necessarie per salvare le scuole delle piccoli centri montani. La legge esiste, basta applicarla, ricorda Riba e il caso di Ceresole Reale è un esempio reale: basta mezzo milione di euro per consentire a minuscoli plessi scolastici come quelli di Ceresole di continuare a essere attivi.

Il fatto che a giorni i due alunni e la maestra della scuola di Ceresole Reale parteciperà alla seconda serata del Festival della Canzone di Sanremo, in onda su Raiuno, dimostra in concreto, a giudizio dell’Uncem, che la scuola, così come il Comune, rappresentano lo Stato anche nei territori più isolati. E da questo punto fermo parte l’invito che l’Uncem ha rivolto al Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini affinché si renda conto della realtà della Valle Orco e più in generale della realtà montane. Per l’Uncem è necessario fare in modo che, indipendentemente dal numero degli abitanti e di quello degli alunni, i servizi pubblici siano sempre e comunque garantiti.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/01/2019

Dramma a Usseglio: bimba di 10 anni cade mentre scia. E’ in rianimazione al “Regina Margherita”

Un altro grave in cidente su una pista da sci: una bambina di 10 anni è […]

leggi tutto...

Caselle

/

17/01/2019

Aeroporto di Caselle: mancano all’appello 20 rotte aeree. Fly Torino: “Si rischia un’estate di crisi”

Il rischio è concreto: la prossima estate potrebbe rivelarsi come qualla più infausta degli ultimi anni […]

leggi tutto...

Ivrea

/

17/01/2019

Costrinse la figlia ad assistere ai rapporti sessuali avuti con l’amante. A processo un 57enne

Avrebbe costretto la figlia ad assistere ai rapporti sessuali consumati con l’amante: a processo è finito […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy