C’è la mano dell’uomo dietro agli incendi di Val della Torre, Givoletto e Cafasse: caccia ai piromani

Cafasse

/

15/03/2019

CONDIVIDI

Centinaia di volontari Aib, vigili del fuoco e Protezione Civile hanno lavorato per domare i roghi. Trovati tre inneschi dai carabinieri forestali

Il sospetto era più che fondato: dietro agli incendi che hanno devastato oltre 250 ettari a Givoletto Val della Torre e Cafasse c’è la mano dei piromani. Lo dismostra il fatto che i carabinieri forestali hanno rionvenuto almeno tre inneschi. Due inneschi sarebbero stati trovati durante un sopralluogo ai piedi del Monte Baron, sulle Alpi Graie, nel Torinese, teatro di un devastante incendio scoppiato quattro giorni fa. Le fiamme, alimentate adl forte vento, hanno lambito alcune case costringendo sette famiglie ad abbandonare temporaneamente le loro abitazioni.

Confermata anche l’origine dolosa del rogo di Cafasse che si è esteso su un fronte di 10 chilometri. Ma nonostante numerosissime squadre dei vigili del fuoco, dei volontari Aib e della Protezione Civile abbiano lavorato senza sosta per oltre tre giorni non tutti i focolai sono stati del tutto domati. E si teme che il vento, che è tornato di nuovo a soffiare, possa rinfocolare le fiamme.

Un vento impetuoso: le raffiche hanno superato i 136 chilometri orari sulla Gran Vaudala, nel Gran Paradiso, e i 104 chilometri orari ai poco più di 500 metri di altitudine di Susa (Torino). Sopra Sestriere 88 km/h, a Bardonecchia, in alta Valle di Susa (Torino) superati i 61 km/h.

Il vento non accenna a scemare e la mobilitazione dei soccorritori è ancora in atto. Intanto è caccia aperta ai piromani.

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy