Il castellamontese Don Roberto Farinella, il sacerdote giornalista è il nuovo vescovo di Biella

Ivrea

/

27/07/2018

CONDIVIDI

Dopo il diploma di maturità nell’Istituto Tecnico Commerciale di Cuorgnè, nel 1987 è stato accolto nel Seminario diocesano di Ivrea e ha frequentato il quinquennio filosofico-teologico presso la Federazione Interreligiosa Studentati Teologici di Torino

Don Roberto Farinella, del clero diocesano di Ivrea, è stato nominato da Papa Francesco, vescovo di Biella in seguito alla rinuncia di monsignor Gabriele Mana. A dare l’annuncio ufficiale sono stati, contestualmente alla pubblicazione della notizia sul Bollettino della Santa Sede nelle chiese di Ivrea e Biella i vescovi Edoardo Cerrato e Gabriele Mana alle 12,00 di venerdì 27 luglio.
Il neo vescovo di Biella, per dieci anni direttore responsabile del settimanale diocesano “Il Risveglio Popolare”, ha così commentato la nomina: “Accogliendo questa nuova chiamata, come un dono davvero inaspettato e frutto di una grazia speciale del Signore, conferitami per la benevola volontà di Sua Santità Papa Francesco, mi affido all’amore di Dio ed esprimo al Santo Padre la mia filiale obbedienza. Ora sono chiamato all’amata Chiesa di Biella, che diventa la mia nuova famiglia, alla quale ho già aperto il mio cuore”.

Il vescovo Edoardo Cerrato, in occasione della nomina di don Roberto Farinella a vescovo di Biella ha affermato: “Ho conosciuto don Roberto Farinella subito dopo la mia nomina a vescovo di Ivrea ed ho avuto modo di apprezzarne fin da allora la ricca umanità, la fede schietta e fondata, la mitezza e la sapienza evangelica, la dedizione al ministero, la fedeltà alla Chiesa: non mi sorprende che sia stato scelto per l’Episcopato. Posso aggiungere che grande è la mia gioia di averlo confratello tra i Successori degli Apostoli”.

Don Roberto Farinella è nato a Castellamonte, nella diocesi di Ivrea, il 24 maggio 1968. Dopo il diploma di maturità nell’Istituto Tecnico Commerciale di Cuorgnè, nel 1987 è stato accolto nel Seminario diocesano di Ivrea ed ha frequentato il quinquennio filosofico-teologico presso la Federazione Interreligiosa Studentati Teologici di Torino.

Dal settembre 1993 al 1996 è stato alunno dell’Almo Collegio Capranica di Roma, conseguendo la licenza in Diritto Canonico alla Gregoriana e la specializzazione in giurisprudenza matrimoniale. È stato ordinato presbitero il 24 settembre 1994.

È stato Responsabile del Centro Diocesano Vocazioni e del Servizio Diocesano di Pastorale giovanile, Vicerettore del Seminario diocesano dal 1996 al 1997; Amministratore parrocchiale della comunità San Giovanni Battista a Castellamonte dal 1997 al 2001; Difensore del Vincolo presso il Tribunale Ecclesiastico Regionale Piemontese dal 1997 al 1999; Giudice presso il Tribunale Ecclesiastico Regionale Piemontese dal 1999 al 2015; Rettore del Seminario diocesano di Ivrea dal 2001 al 2018; dal 2014 è anche Parroco della Cattedrale di Ivrea e Vicario Episcopale per la Vita Consacrata e dal 2018 è Cancelliere Vescovile.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy