Castellamonte: Vasile e Antony della “Cresto” vincono il concorso “Un pensiero per Gloria”

Castellamonte

/

08/06/2017

CONDIVIDI

Gli anziani genitori dell'ex professoressa barbaramente uccisa, hanno voluto che il ricordo della figlia perduta si rinnovi nel ricordo dei ragazzi che tanto amava

Il concorso è stato denominato “Un pensiero per Gloria” ed era destinato agli studenti della scuola media “Antonio Cresto” di Castellamonte: a promuoverlo erano stati i genitori della ex professoressa di sostegno Gloria Rosboch, barbaramente uccisa per aver denunciato gli autori di una truffa da 187 mila euro.

La cerimonia di premiazione ha avuto luogo nella mattinata di giovedì 8 giugno nel cortile della scuola media dove la povera Goria Rosboch prestava servizio in mezzo a quegli alunni che tanto amava ma che non potevano riempire il vuoto della sua vita da sognatrice.

All’iniziativa hanno partecipato gli anziani genitori della professoressa, il sindaco di Castellamonte Paolo Mascheroni, il dirigente scolastico Antonio Balestra, numerosi amministratori comunali e tanti genitori degli studenti che frequentano la scuola media. A vincere il concorso che avrà una cadenza annuale sono stati Vasile Carapancea e Antony Rizzi. Samuele Prinsi, Denisia Chiriches, Alice Tira, Alexandru Cojocariu Alexandru, Giorgia Rattonetti sono stati invece premiati per l’impegno profuso nel triennio scolastico.

Nella stessa mattinata, dopo la cerimonia di premiazione, ha avuto luogo l’inaugurazione ufficiale dell’aula di sostegno del plesso scolastico. Le pareti sono state ridipinte dagli studenti con i fondi messi a disposizione dalla famiglia di Gloria Rosboch.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

16/08/2019

Escursionismo: prende il via la prima, grande edizione, della “Grande Traversata delle Alpi”

C’è tempo fino al 31 ottobre 2019 per partecipare alla prima edizione di “Sguardi sulla GTA […]

leggi tutto...

16/08/2019

Venaria: l’auto prende fuoco e le fiamme lambiscono uno stabile. Terrore tra i residenti

L’auto ha preso fuoco all’improvviso e le fiamme si sono levate così alte da lambire le […]

leggi tutto...

16/08/2019

In montagna il cellulare non riceve il segnale. L’Uncem: “Se ne occupi con urgenza il Parlamento”

Centinaia di migliaia di persone che in questi giorni si trovano in montagna sanno di cosa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy