Castellamonte: un progetto del Comune per sensibilizzare gli alunni sull’Ecologia virtuosa

06/04/2018

CONDIVIDI

Con il progetto denominato "Piccoli cittadini" l'Amministrazione comunale, in collaborazione con la Teknoservice, intende illustrare ai bambini come si dà vita una corretta gestione dei rifiuti per migliorare la qualità dell'ambiente

Il Comune di Castellamonte, in collaborazione con Teknoservice ha avviato una campagna di sensibilizzazione per divulgare nuovamente le norme per differenziare i rifiuti, al fine di incrementare la percentuale di raccolta.
Il progetto denominato “Piccoli cittadini” si pone l’obiettivo di trasmettere ai piccoli alunni un buon senso civico sia fondamentale, affinché diventino adulti responsabili e più attenti all’ambiente. L’iniziativa si snoda attraverso attività ludico-didattiche, visite guidate e lezioni di educazione ambientale: l’intento sarà quello di sviluppare in loro quel senso di responsabilità tale da indurli al recupero ed al riciclo dei materiali, a conferirli in modo adeguato laddove non è possibile il riutilizzo, a non acquistare “rifiuti” durante la spesa e a non abbandonarli ovunque.

I progetti pensati per le varie fasce d’età sono i seguenti:  “Io dove mi metto” per i bimbi delle scuole dell’infanzia. Giocando con i colori dei contenitori e un sacco pieno di rifiuti, verrà insegnato ai bimbi dove vanno buttati; “TeknoBus Market” per i bambini della scuola primaria. Un vero e proprio autobus di città dotato di pannelli solari e di impianto video e audio. Il bus, al suo interno, è allestito con una mostra dedicata allo spreco alimentare e alla spesa intelligente, realizzata con materiale di recupero. Attraverso il Teknobus Market i bambini impareranno alcune regole pratiche per una spesa intelligente che porterà ad un sicuro vantaggio sia per l’ambiente che per i portafogli di casa.

Segue la “Visita guidata presso l’impianto di Castellamonte” per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado. La visita guidata all’interno dell’impianto di Castellamonte ha lo scopo di mostrare ai ragazzi cosa avviene ai rifiuti dopo la raccolta raccolta “porta a porta”. In seguito i ragazzi, divisi in gruppi parteciperanno al gioco “Raccoglila per bene” per prendere coscienza del loro livello di bravura nel separare i rifiuti. Durante la visita, verranno distribuite delle copie del “Riciclabolario”, un vero e proprio dizionario dei rifiuti.

La “Visita guidata alla cartiera” per i ragazzi della scuola secondaria di secondo grado chiude il progetto. Quest’ultima fase ha lo scopo di mostrare i vari processi di trasformazione di tutto il materiale raccolto attraverso la differenziata.
Questi i primi appuntamenti fissati: il 13 aprile 2018 ore 10.30 visita guidata presso Teknoservice sede di Castellamonte e il 20 aprile 2018 ore 14.00 TeknoBus Market presso scuola elementare di Spineto.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/08/2019

Vestignè: esce dal cortile va in strada e viene travolto da un’auto. Bimbo di 5 anni grave in ospedale

Travolto da una Fiat Punto mentre si trovava sulla strada: un bambino di cinque anni di […]

leggi tutto...

17/08/2019

La vergogna del “Ponte Preti”: dopo tante promesse di interventi tutto è come prima

E’ trascorso un anno da quando il senatore castellamontese Eugenio Bozzello indisse una raccolta di firme […]

leggi tutto...

17/08/2019

Scatta l’allarme al canile di Caluso per sedici cani ammalati di leptospirosi. Due sono deceduti

Tra i 32 cani provenienti da un’azienda agricola della Val di Chy, alcuni erano affetti da […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy