Castellamonte, slitta ancora il trasferimento del nuovo comando e i vigili lavorano al gelo

Castellamonte

/

03/12/2015

CONDIVIDI

Il trasloco all'ex scuola media Cresto era stato annunciato oltre un anno fa. Gli agenti si scaldano con le stufette elettriche

I vigili urbani di Castellamonte lavorano in uffici perennemente gelati. Fa più freddo nella vecchia sede che all’esterno. Eppure il trasloco del comando aveva fatto ben sperare anche in un miglioramento del servizio pubblico. Il trasferimento, deciso il 16 aprile del 2014, dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Paolo Mascheroni dal vecchio ospedale, ormai obsoleto, all’ex scuola media Cresto, sembrava di buon auspicio.

E invece gli agenti sono sempre nei locali dell’ex struttura ospedaliera, costretti a lavorare al freddo perché l’impianto di riscaldamento è stato disattivato per evitare di pagare bollette astronomiche. Da oltre un anno il personale in servizio a costretto a ricorrere all’ausilio delle stufette elettriche. I nuovi uffici dell’ex scuola media Cresto sono desolatamente vuoti: soltanto qualche settimana fa i tecnici del gestore telefonico hanno installato le linee telefoniche.

Niente male per un trasferimento annunciato con toni trionfalisti dall’Amministrazione e che non è mai avvenuto. La volontà di porre rimedio al disagio è ormai divenuta un’urgenza ma, per prudenza, questa volta nessuno se la sente di annunciare scadenze temporali perché un anno e mezzo fa, probabilmente si sono fatti i conti senza l’oste, con il risultato di aver rimediato una figuraccia e costringere i vigili urbani a lavorare in condizioni che definire disagevoli è un puro eufemismo. E, intanto, infuria la polemica politica, anche all’interno della coalizione di maggioranza.

Dov'è successo?

Leggi anche

05/08/2020

Sono ventitré i candidati al corso di formazione in Canavese per Operatori sociali di comunità

Sono 23 le persone selezionate per partecipare al corso per operatori sociali di comunità in Canavese, […]

leggi tutto...

05/08/2020

Coronavirus in Piemonte: due i decessi. Scende il numero dei ricoveri, ma aumentano i contagi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che, alle ore 17,00 di mercoledì 5 agosto, i […]

leggi tutto...

05/08/2020

Travolto e ucciso da un treno in transito. 72enne muore nei pressi di Torrazza Piemonte

Travolto e ucciso dall’Intercity in transito. A perdere la vita è stato un uomo di 72 […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy