Castellamonte: raffica di furti in casa nelle frazioni. E i residenti, esasperati, danno vita alle “ronde”

13/01/2020

CONDIVIDI

Nelle mire dei delinquenti Sant'Anna, Chiria, Spineto e Filia. Gli abitanti, esasperati, forniscono così supporto alle forze dell'ordine

Esasperati dai furti a raffica che da tempo colpiscono Castellamonte e le frazioni. È per questa ragione che i residenti si sono organizzati per dare vita alle “ronde” attive ad ogni ora del giorno e della notte per segnalare ai carabinieri ogni qualsivoglia movimento sospetto. L’iniziativa è nata con un gruppo WhatSapp in grado di fornire elementi in tempo reale.

Accade a Sant’Anna, Chiria, Spineto e Filia. È l’unica soluzione che i residenti hanno individuato per limitare, almeno, i furti nelle abitazioni messi in atto da malviventi che si fanno sempre più intraprendenti. Vittima dei ladri è stato anche il vicesindaco Giovanni Maddio (ora consigliere comunale) che ha trovato, lo scorso due gennaio, il garage di casa completamente svaligiato.

E non è tutto: i residenti della frazione Sant’Anna hanno in animo di chiedere un incontro con Pasquale Mazza, sindaco di Castellamonte. Il motivo? Chiedere se è possibile installare impianti di videosorveglianza all’ingresso del centro abitato.

Chi pensa che i cittadini abbiano intenzione di trasformarsi in vigilantes disposti a farsi giustizia da soli dovrà ricredersi: le ronde hanno l’unica funzione di dissuadere con la loro presenza l’attività dei ladri e essere di supporto alle forze dell’ordine.

Leggi anche

17/01/2020

Banchette: cade nel vuoto dal balcone al terzo piano. Ragazza di 25 anni grave al Cto di Torino

È caduta dal terzo piano ed è ricoverata in gravi condizioni al Cto di Torino. Protagonista […]

leggi tutto...

17/01/2020

Rivarolo, il sindaco Alberto Rostagno ha scelto: Michele Nastro è il quinto assessore in Giunta

Il sindaco di Rivarolo Canavese Alberto Rostagno ha sciolto il nodo gordiano del quinto assessore: l’ex […]

leggi tutto...

17/01/2020

Ivrea: detenuto colpito da legionella è grave in ospedale. Controlli sanitari dell’Asl nel carcere

Ivrea: detenuto 50enne colpito da legionella è grave in ospedale. Controlli sanitari nel carcere. È ricoverato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy