Castellamonte: muore a 36 anni stroncato da un malore. Paese in lutto per Daniele Crestetto

Castellamonte

/

01/03/2017

CONDIVIDI

A trovare il figlio esanime è stata la madre. Inutili i soccorsi. L'uomo lascia la moglie e un figlio

E’ stata la madre a trovare il corpo esanime del figlio nel suo appartamento nella mattinata della scorsa domenica: Daniele Crestetto, 36 anni, è morto così forse stroncato da un malore fulminante. Sarà l’autopsia a chiarire le cause del’improvviso decesso. La donna, sotto shock, ha immediatamente avvertito il 118 ma quando i medici del Soccorso avanzato hanno cercato di rianimarlo non hanno potuto fare altro che contatare il decesso dell’uomo dovuto con ogni probabilità ad un infarto fulminante.

Daniele Crestetto, residente in via Rivarotta a Castellamonte, lascia la moglie Krisztina, il figlio Francesco e i genitori. L’uomo lavorava nell’azienda Zurvit di Baldissero Canavese ed era stimato dai tutti i colleghi per la serietà e la professionalità e la dedizione al lavoro. La salma è stata composta, come vuole la prassi, in una delle camere mortuarie dell’ospedale di Cuorgnè a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha disposto l’esame autoptico. Daniele Crestetto era conosciuto in tutto il paese.

Amici, conoscenti e colleghi di lavoro si sono stretti intorno alla famiglia per testimoniare il loro dolore e la loro vicinanza.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/08/2019

Volpiano, a ottobre finalmente la gara d’acquisizione di Comital e Lamalù. Fine dell’incubo?

Il conto alla rovescia è già iniziato: tra 45 giorni si aprirà ufficialmente la gara per […]

leggi tutto...

19/08/2019

Chivasso: è tutto pronto per la fantasmagorica festa patronale del “Beato Angelo Carletti”

La Città di Chivasso si appresta a festeggiare il suo Santo Patrono Beato Angelo Carletti nel […]

leggi tutto...

19/08/2019

Cade dal sollevatore in casa di riposo durante uno spostamento. Grave una pensionata di 96 anni

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Chivasso l’anziana di 96 anni vittima di un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy