Castellamonte: minacciava e picchiava la madre per avere soldi. Arrestato un disoccupato 29enne

26/02/2019

CONDIVIDI

Nel 2018 giudici del tribunale eporediese avevano imposto all'uomo il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla donna

I carabinieri della compagnia di Ivrea hanno arrestato un 29enne, A. C.G., disoccupato, residente a Castellamonte, dando esecuzione all’ordine di aggravamento della misura cautelare emessa dal Tribunale della cittadina eporediese nei confronti del giovane cui, nel giugno 2018, era già stato imposto il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla madre.

Era stata proprio la donna, stanca delle continue minacce e richieste di denaro del figlio, a denunciare lo scorso anno ai carabinieri i reiterati episodi di violenza. Le prescrizioni a tutela della donna individuate dall’Autorità Giudiziaria non erano tuttavia bastate a scoraggiare il giovane, che continuava con regolarità a violarne i precetti, avvicinandosi alla persona offesa e perseverando nel proprio atteggiamento persecutorio, così da indurre i carabinieri della stazione di Castellamonte a richiedere l’adozione della misura restrittiva in carcere.

La denuncia da parte delle vittime e la prontezza della conseguente risposta dell’istituzione rappresentano, oggi, i corollari imprescindibili a salvaguardia delle fasce più vulnerabili.

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy