Castellamonte, la Lega all’attacco della giunta Mazza: “Questo immobilismo è pericoloso”

Castellamonte

/

16/07/2018

CONDIVIDI

"Le ideologie sono utili in una pacata riunione tra intellettuali, ma la gente che paga le tasse ha il diritto di ottenere beni e servizi e soprattutto di vivere in un posto accogliente e attraente"

A Castellamonte il clima politico inizia farsi rovente: a buttare benzina sul fuoco è la sezione della Lega Nord che denuncia quello che definisce “il pericoloso immobilismo della giunta Mazza che governa, ormai da un anno, la nostra amata città”. Il direttivo cittadino del Carroccio non ha dubbi: le tante promesse formulate in campagna elettorale sono state finora disattese o male impostate. E’ il caso, a loro dire, della chiusura anticipata della discarica “che oggi è invece ripartita più efficiente di prima, alla millantata volontà di valorizzare le frazioni”. In un dettagliato comunicato la segreteria cittadina della Lega Nord stila un elenco delle cose alle quali, a suo giudizio, l’esecutivo guidato dal sindaco Pasquale Mazza, non ha ancora dato corpo e concretezza.

Qualche esempio: “La tanto audace programmazione delle manutenzioni stradali è ridotta e limitata a qualche rattoppo. Per non parlare del miglioramento del commercio cittadino che pensiamo sia diventato ormai l’ultimo punto all’ordine del giorno – sottolinea il direttivo cittadino della Lega -. Ci sorge una riflessione spontanea: realmente chi ha sostenuto questa maggioranza si aspettava tanta pochezza? Per noi fare politica significa occuparsi del bene comune partendo dai concetti, ma traducendoli in fatti utili e concreti alla collettività. Quindi il nostro consiglio a chi governa la nostra città, che non ci preoccupiamo venga accettato, è che le ideologie sono utili in una pacata riunione tra intellettuali, ma la gente che paga le tasse ha il diritto di ottenere beni e servizi e soprattutto di vivere in un posto accogliente e attraente”.

E per chiudere un’ultima velenosa frecciata: “Sono inutili le scuse sugli ammanchi di bilancio, così come quelle sugli utili esigui, già ben noti prima di formulare tante promesse in campagna elettorale”.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy