Castellamonte: la casa brucia, ma non se ne accorge. Salvato dalla telefonata della moglie

Castellamonte

/

15/10/2017

CONDIVIDI

L'uomo, un cinquantenne, ha rischiato di morire carbonizzato se non fosse stato svegliato dal trillo del felefono

A salvargli la vita è stata una telefonata della moglie perchè mentre un uomo di 50 anni che stava dormendo non si era accorso delle fiamme si sono levate, improvvise e devastanti, poco prima delle 21,00 di sabato 14 ottobre all’interno di una villetta a due piani a Castellamonte, in via Bairo, alla periferia del centro abitato.

L’incendio si era già comunicato ad altre stanze dell’abitazione producendo un fumo acre quando l’uomo è stato svegliato dal trillo del telefono. Ed è stato soltanto allora che si è accorto di essere quasi prigionieri dal rogo. Il caso non ha regole: la moglie lo aveva chiamato per avvisarlo di essere in ritardo.

E’ bastata una telefonata per salvarle la vita all’uomo che ha immediatamente chiamato i soccorsi. Sul luogo dell’incendio sono accorsi i vigili del fuoco del distaccamento permanente di Ivrea che hanno domato le fiamme prima che si propagassero all’intera villetta. L’uomo non è rimasto intossicato, ma i danni provocati dall’incendio sono piuttosto ingenti. Si ipotizza che le fiamme siano state innescate da un corto circuito.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2018

Cuorgnè: domenica 21 ottobre “Gran Castagnata” e “Passerella Cinofila” in piazza Martiri

Con l’arrivo dell’Autunno tornano in Canavese le tradizionali “Castagnate”: domenica 21 ottobre sarà la volta di […]

leggi tutto...

Canavese

/

16/10/2018

Trapianto di polmoni a cuore fermo al “Maria Vittoria”. Il donatore è un 40enne canavesano

Primato all’ospedale Maria Vittoria di Torino: l’équipe chirugica diretta dal professor Emilpaolo Manno ha eseguito, oggi, […]

leggi tutto...

Chivasso

/

16/10/2018

Chivasso: dopo quattro anni riapre nel 2019 la sede Inps. Il sindaco Castello: “Stop ai disagi”

Nel 2015, la notizia della chiusura della sede Inps di via Demetrio Cosola a Chivasso, fu […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy