Castellamonte: la casa brucia, ma non se ne accorge. Salvato dalla telefonata della moglie

Castellamonte

/

15/10/2017

CONDIVIDI

L'uomo, un cinquantenne, ha rischiato di morire carbonizzato se non fosse stato svegliato dal trillo del felefono

A salvargli la vita è stata una telefonata della moglie perchè mentre un uomo di 50 anni che stava dormendo non si era accorso delle fiamme si sono levate, improvvise e devastanti, poco prima delle 21,00 di sabato 14 ottobre all’interno di una villetta a due piani a Castellamonte, in via Bairo, alla periferia del centro abitato.

L’incendio si era già comunicato ad altre stanze dell’abitazione producendo un fumo acre quando l’uomo è stato svegliato dal trillo del telefono. Ed è stato soltanto allora che si è accorto di essere quasi prigionieri dal rogo. Il caso non ha regole: la moglie lo aveva chiamato per avvisarlo di essere in ritardo.

E’ bastata una telefonata per salvarle la vita all’uomo che ha immediatamente chiamato i soccorsi. Sul luogo dell’incendio sono accorsi i vigili del fuoco del distaccamento permanente di Ivrea che hanno domato le fiamme prima che si propagassero all’intera villetta. L’uomo non è rimasto intossicato, ma i danni provocati dall’incendio sono piuttosto ingenti. Si ipotizza che le fiamme siano state innescate da un corto circuito.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

19/07/2018

Castellamonte: tarocca il contachilometri e vende l’auto a un disabile. Condannato

E’ stato condannato dopo sei anni il titolare di una concessionaria d’auto della provincia di Pavia […]

leggi tutto...

Ivrea

/

19/07/2018

Mondiali di Canoa a Ivrea: record di presenze alle gare. Gli atleti azzurri accedono alle semifinali junior

A rappresentare i colori azzurri nelle semifinali junior dei Mondiali di canoa che avranno luogo sabato […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

19/07/2018

Grande appuntamento con il cinema: l’evento “Movie Tellers” approda a Cuorgnè, Ivrea e Chivasso

Dodici film, 33 appuntamenti, 97 proiezioni in 25 città delle 8 province del Piemonte. Dopo la […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy