Castellamonte: avvistato in un crepaccio profondo 300 metri il corpo della maestrina Elisa Berton

Castellamonte

/

10/08/2018

CONDIVIDI

I corpi dei tre giovani sono stati avvistati nell'area circostante la Petite Aiguille Verte a 3mila 512 metri ed è lì che i soccorritori li hanno trovati privi di vita. La scuola materna "Giraudo" è in lutto

Il primo cadavere è già stato ritrovato: è quello di Luca Lombardini, 28 anni, il fidanzato di Elisa Berton, la maestra 27enne di Castellamonte fratello di Alessandro Lombardini di 31 anni residenti a Orbassano. La debole speranza di ritovare ancora in vita i tre alpinisti dispersi da martedì scorso sul versante francese del Monte Bianco, si è dissolta quando i soccorritori hanno trovato e recuperato il corpo del giovane da un crepaccio profondo 300 metri. I corpi di Elisa e di Alessandro sono stati avvistati, ma il recupero dei corpi è complicato perchè nella zona continuano a cadere pietre dal versante montuoso.

Stando a una primissima ricostruzione sembra che i tre alpinisti fossero legati in cordata. Ad effettuare il recupero delle salme sono gli agenti della Gendarmerie de Haute Montagne di Chamonix Mont-Blanc in collaborazione con gli uomini del soccorso alpino della Guardia di Finanza, il Corpo al quale apparteneva il finanziere di Bardonecchia Alessandro Lombardini. A consentire l’individuazione dei cadaveri è stata una speciale apparecchiatura in grado di individuare le celle che agganciano il segnale emesso dai telefoni cellulari creando una triangolazione virtuale anche in assenza di campo.
Elisa, Luca e Alessandro erano saliti alle 7,30 di martedì scorso (che è anche l’ultima volta in cui sono stati avvistati) sugli impianti di Grands Montets a Chamonix.

I corpi dei tre giovani sono stati trovati nell’area circostante la Petite Aiguille Verte a 3mila 512 metri ed è lì che i soccorritori li hanno trovati privi di vita. La scuola materna “Giraudo” di Castellamonte è in lutto.

Elisa Berton era originaria di Bruino e proprio alla fine di quest’anno scolastico aveva fatto domanda per essere trasferita in  una scuola più vicina alla città in cui abitava.

Dov'è successo?

Leggi anche

Valperga

/

14/10/2018

I ladri prendono d’assalto l’ufficio postale di Valperga, ma il sistema d’allarme li mette in fuga

Tentativo di furto fallito all’ufficio postale di Valperga: è accaduto nella serata di ieri sabato 13 […]

leggi tutto...

Ciriè

/

14/10/2018

Ciriè: martedì 16 ottobre l’ultimo addio della città all’ex magistrato Antonio Smeriglio

Saranno celebrati martedì 16 ottobre nel Duomo di Ciriè i funerali del sostituto procuratore della Repubblica […]

leggi tutto...

Locana

/

14/10/2018

Canavese e Piemonte: “Pochi i medici di base nei comuni montani” e l’Uncem lancia l’allarme

I medici di base nelle vallate piemontesi e in quelle canavesane scarseggiano e questo crea non […]

leggi tutto...