Castellamonte: alla media “Cresto” assegnate le borse di studio in ricordo della compianta Gloria Rosboch

09/06/2018

CONDIVIDI

Nel pomeriggio di giovedì 7 giugno si è svolta la sentita cerimonia nella scuola dove l'ex professoressa, uccisa due anni fa dall'ex allievo Gabriele Defilippi, ha insegnato per qualche anno

La fine dell’anno scolastico alla scuola media statale “Cresto” di Castellamonte è coinciso con l’assegnazione delle borse di studio istituite dai genitori di Gloria Rosboch, l’ex insegnante di sostegno, per ricordare la figlia barbaranente usccisa, due anni fa, dall’ex allievo Gabriele Defilippi. La cerimonia di assegnazione si è svolta alle 18,00 di giovedì 7 giugno. Nell’atrio della scuola, dove la povera insegnante ha svolto per alcuni anni la propria attività, è andato in scena, di fronte a un numeroso pubblico costituito da genitori e parenti, la messa in scena del “Piccolo Principe”.

Lo spettacolo è stato realizzato dai ragazzi che hanno preso parte ai corsi di teatro e di canto. La consegna delle borse di studio ha avuto luogo al termine dello spettacolo teatrale: alla cerimonia hanno preso parte il sidaco di Castellamonte Pasquale Mazza e il consigliere delegato all’Istruzione Chiara Faletto. In questo contesto è stato anche dedicato all’inaugurazione dello spazio denominaro “Aule aperte all’Aperto”, che ha preso il nome del progetto realizzato con la partecipazione dei genitori degli studenti nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) del Miur per la scuola.

Le borse di studio sono state assegnate agli allievi della classe terza che hanno conseguito il massimo dei voti: Giulia Bartoli (3A Castellamonte), Martina Bartoli (3B), Michelle Chierchia (3C), Marco Casetta (3D), Samuele Gana (3E), Gabriele Perotti (3D) e Melissa La Manna (3° di Agliè). Il sindaco Pasquale Mazza ha augurato, al termine dell’evento, un caloroso e sentito in blocca al lupo a tutti gli studenti che, tra alcuni mesi, dovranno affrontare un più impegnativo corso di studi negli istituti superiori. Il primo cittadino ha infine ringraziato gli anziani genito di Gloria Rosboch per aver istituto le borse di studio che premiano i ragazzi più meritevoli in modo che possano avere la possibilità di realizzare i loro sogni. E’ il modo migliore per ricordare Gloria Rosboch.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2018

Cuorgnè: domenica 21 ottobre “Gran Castagnata” e “Passerella Cinofila” in piazza Martiri

Con l’arrivo dell’Autunno tornano in Canavese le tradizionali “Castagnate”: domenica 21 ottobre sarà la volta di […]

leggi tutto...

Canavese

/

16/10/2018

Trapianto di polmoni a cuore fermo al “Maria Vittoria”. Il donatore è un 40enne canavesano

Primato all’ospedale Maria Vittoria di Torino: l’équipe chirugica diretta dal professor Emilpaolo Manno ha eseguito, oggi, […]

leggi tutto...

Chivasso

/

16/10/2018

Chivasso: dopo quattro anni riapre nel 2019 la sede Inps. Il sindaco Castello: “Stop ai disagi”

Nel 2015, la notizia della chiusura della sede Inps di via Demetrio Cosola a Chivasso, fu […]

leggi tutto...