Cassa integrazione per 363 dipendenti Comdata. La Lega Nord: “Vigileremo sulla sorte dei lavoratori”

17/04/2018

CONDIVIDI

Gli esponenti del Carroccio eporediese, il segretario della Circoscrizione di Ivrea Giuliano Balzola,, il deputato Alessandro Giglio Vigna e il senatore Cesare Pianasso invitano la multinazionale a individuare soluzioni nel mercato interno piuttosto che puntare tutto sulle acquisizioni estere

La sorte dei 363 dipendenti della Comdata di Ivrea attualmente in cassa, preoccupa la Lega Nord Canavesana che non perde l’occasione per far sapere che vigilerà attentamente sull’evoluzione della situazione occupazionale dato che anche i sindacati di categoria temono un effetto a cascata. La notizia che Comdata Group avrebbe acquisito l’azienda francese Cca, fornisce lo spunto per riflessioni ritenute più “che doverose”.

“Abbiamo saputo che recentemente la Comdata ha comprato l’azienda francese Cca, firmando l’accordo vincolante per l’acquisizione della società che fornisce servizi di business processing outsourcing – spiega il segretario di Circoscrizione della <lega di Ivrea Giuliano Balzola -. Non voglio entrare nel merito delle opportunità di crescita nel mercato francese, dato che si tratta oramai per Comdata Group della seconda acquisizione dopo quella di B2s dello scorso anno: all’opposto però a Ivrea nel frattempo è purtroppo risaputo che 363 lavoratori sono andati in cassa integrazione.
Crediamo che rafforzare la posizione in territori strategici come sta facendo Comdata non solo in Francia ma anche in Inghilterra e Germania per esempio, possa sì aiutare a rendere più sicura la stabilità economica della stessa azienda, ma ciò non deve esser fatto a discapito dei nostri territori della Provincia di Torino, che rappresentano per Comdata la culla sociale ed economica dove è cresciuta, per poi essere riconosciuta come una realtà eccellente nel mercato Emea”.

Sulla stessa lunghezza d’onda è anche il neo senatore Cesare Pianasso che si augura che la società mantenga gl’impegni concordati con le organizzazioni sindacali: “Se è vero infatti che la decisione della cassa integrazione eporediese è stata provocata dalla contrazione delle chiamate in arrivo dal servizio 187 di Telecom passate da 1,4 milioni a 700 mila, (ricordiamo che a partire dal 16 aprile e per 13 settimane i lavoratori alterneranno una settimana di lavoro ad una di riposo imposto) – aggiunge l’esponente politico -, la multinazionale ha comunque più volte garantito anche ai sindacati che non saranno prese altre misure che mettano a rischio il perimetro occupazionale della sede di Ivrea, già troppo messa alla prova nelle ultime settimane”.

Il deputato leghista Alessandro Giglio Vigna si dichiara convinto del fatto che si debbano trovaree soluzioni interne adeguate che vadano al di là del risultato prodotto dalle acquisizioni effettuate sul mercato estero: “La riflessione che ci permettiamo in sintesi di fare, per non far cadere ulteriormente nel baratro le nostre famiglie Canavesane, sarebbe di pensare a trovare non solo delle nuove acquisizioni in campo estero, ma anche delle nuove soluzioni interne di mercato che possano perlomeno dare stabilità ai nostri lavoratori nazionali, che troppo spesso vengono dimenticati e relegati all’ultimo posto – conclude-. Certi dell’attenzione che Comdata ha avuto sempre verso il nostro territorio, auspichiamo infatti che vengano al più presto fornite adeguate garanzie e ci rendiamo disponibili da subito ad un confronto costruttivo per quanto di nostra competenza”.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

20/10/2018

Previsioni Meteo: domenica all’insegna del bel tempo e del caldo. Da lunedì 22 arriva il freddo

Se il fine settimana è ancora caratterizzato da temperature primaverili, da lunedì 22 ottobre il quadro […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

20/10/2018

Siamo soli nell’Universo? In Comune a Rivarolo Canavese una serata dedicata all’Astronomia

Siamo soli nell’Universo? Questo è il titolo di una interessante conferenza che si svolgerà a Rivarolo […]

leggi tutto...

Settimo Torinese

/

20/10/2018

Judo: il 19enne Manuel Lombardo conquista l’oro ai Mondiali. La Storia passa da Settimo Torinese

E’ cresciuto in seno all’associazione Akiyama Settimo, allenato da un coach tutto d’un pezzo come Pierangelo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy