Aeroporto di Caselle: il vigile pizzica un automobilista in sosta vietata e viene aggredito

Caselle

/

08/06/2017

CONDIVIDI

L'agente è stato spintonato ed è caduto battendo la testa sull'asfalto. I medici lo hanno giudicato guaribile in 10 giorni

Ha invitato un’automobilista a spostare l’auto parcheggiata in sosta vietata a ridosso del  parcheggio multipiano dell’aeroporto ma per tutta risposta l’agente di polizia municipale di San Francesco al Campo, è stato aggredito e spintonato fino a cadere per terra. E’ accaduto nel pomeriggio di martedì 6 giugno all’esterno delle scalo di Caselle. L’aggressione è stato tanto violenta che per sedare il bollente spirito dell’automobilista sono dovuti intervenire i militari dell’esercito che svolgono servizio di vigilanza all’interno dell’aeroporto “Sandro Pertini”.

Nella caduta l’agente aggredito ha battuto violentemente la testa sull’asfalto. I medici lo hanno dimesso dal pronto soccorso dell’ospedale di Ciriè dove era stato trasportato con dieci giorni di prognosi. Il malcapitato agente si trovava in servizio insieme a un’ausiliaria del traffico. L’aggressione è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza dell’aeroporto. Dopo essere stato bloccato l’automobilista è stato arrestato dagli agenti della polizia aeroportuale per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale e oltraggio.

Dov'è successo?

Leggi anche

10/07/2020

Previsioni meteo: in aumento l’instabilità. Possibili rovesci e temporali fino a domenica

L’Arpa piemontese avverte che il transito di una perturbazione a Nord delle Alpi determinerà tra la […]

leggi tutto...

10/07/2020

Eporediese, arrestato dalla Finanza P.r. di una discoteca accusato di aver stuprato una giovane

Eporediese, arrestato dalla Finanza p.r. di una discoteca di Alassio accusato di aver stuprato una giovane. […]

leggi tutto...

10/07/2020

La Lega al fianco dei lavoratori Gtt: “Non possono pagare per le inefficienze dell’azienda”

Il consigliere regionale della Lega Mauro Fava ha incontrato oggi, venerdì 10 luglio, insieme all’onorevole Alessandro […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy