Caselle, un passante sventa un attentato incendiario ai danni del Centro commerciale

Caselle

/

22/12/2015

CONDIVIDI

Ignoti hanno deposto, la notte scorsa, un fagotto di stracci collegato a due bottiglie ripiene di liquido altamente infiammabile

Quel fagotto abbandonato davanti all’ingresso di un noto centro commerciale di Caselle, aveva qualcosa di sospetto. Almeno questo deve aver pensato, l’altra notte, il passante quando ha adocchiato quel mucchio di stracci. Nel dubbio, ha preso il telefono cellulare e ha avvertito il 112. Una telefonata provvidenziale, che con ogni probabilità ha salvato il centro commerciale da un incendio devastante.

Quando i carabinieri sono giunti sul luogo si sono resi contro che quegli stracci erano collegati a due bottiglie che contenevano liquido infiammabile. Per essere certi che l’incendio si propagasse all’interno dell’esercizio commerciale, gli ignoti attentatori hanno versato il liquido al di sotto dell’ingresso in modo che il fuoco investisse l’intera struttura.

Sul posto del ritrovamento sono anche sopraggiunti i vigili del fuoco. I carabinieri indagano a tutto campo: l’obiettivo è quello di dare un volto agli attentatori e di scoprire le ragioni che hanno originato il fallito attentato. Un paio di settimane fa un bar poco distante dal Centro Commerciale era stato oggetto di un incendio che ne aveva devastato l’esterno. Si tratta della stessa mano?

Dov'è successo?

Leggi anche

16/01/2018

Leinì, donna entra al Pam e ruba cinque bottiglie di champagne. Invece di fare festa è finita in carcere

E’ entrata nel centro commerciale Pam di Leinì già con l’intenzione di rubare quelle cinque bottiglie […]

leggi tutto...

16/01/2018

Favria, rivoluzione in Comune. Parte l’informatizzazione degli uffici. Investiti 59mila euro

Il Comune di Favria ha avviato un progetto di informatizzazione degli uffici comunali che andrà avanti […]

leggi tutto...

16/01/2018

Ivrea, i teppisti riempiono di schiuma le auto in sosta. La Lega Nord: “In città troppi atti vandalici”

Troppi atti vandalici in città e la Lega Nord Canavese ritiene che sia ora di porre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy