Caselle-Torino: aveva in auto 160 chili di hashish del valore di 800 mila euro. Operaio in manette

Caselle

/

02/08/2017

CONDIVIDI

La droga era suddivisa in 72 panetti. I carabinieri indagano sulla provenienza di un carico così ingente

Nel baule della macchina custodiva un “tesoro” di tutto rispetto dal valore di oltre 800mila euro: ben 160 chilogrammi di hashish. Un operaio di 37 anni, Giuliano L.P. domiciliato a Caselle Torinese.

L’uomo stato sorpreso in flagranza di reato in via Lanzo a Torino, dai carabinieri della Compagnia di Venaria mentre stava scaricando dal baule dell’automezzo la droga, suddivisa in 72 confezioni.

Non ha fornito spiegazioni sulla provenienza di quel carico così prezioso quanto pericoloso.

Dopo aver eseguito l’arresto i carabinieri hanno provveduto a sequestrate i panetti di stupefacente e indagano per risalire alla provenienza del carico, uno dei più ingenti rinvenuti negli ultimi anni.

Dov'è successo?

Leggi anche

Cuorgnè

/

12/12/2018

Cuorgnè-Valperga: l’assessorato regionale all’Istruzione istituisce due nuovi istituti scolastici comprensivi

Sale a 340 il numero totale di istituti comprensivi in Piemonte, di cui 162 nell’area metropolitana […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

12/12/2018

Rivarolo: l’Inner Wheel promuove un Concerto di Natale per combattere il “cyberbullismo”

Un Natale dedicato non soltanto all’Avvento e alla magia della festa più importante dell’anno ma che […]

leggi tutto...

Ivrea

/

12/12/2018

Sanità in Canavese: Antonio Maria Alfano è il nuovo direttore del laboratorio analisi di Ivrea

Antonio Maria Alfano, 60 anni, è il nuovo Direttore della Struttura Complessa Laboratorio Analisi. Una laurea […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy