Caselle-Torino: aveva in auto 160 chili di hashish del valore di 800 mila euro. Operaio in manette

Caselle

/

02/08/2017

CONDIVIDI

La droga era suddivisa in 72 panetti. I carabinieri indagano sulla provenienza di un carico così ingente

Nel baule della macchina custodiva un “tesoro” di tutto rispetto dal valore di oltre 800mila euro: ben 160 chilogrammi di hashish. Un operaio di 37 anni, Giuliano L.P. domiciliato a Caselle Torinese.

L’uomo stato sorpreso in flagranza di reato in via Lanzo a Torino, dai carabinieri della Compagnia di Venaria mentre stava scaricando dal baule dell’automezzo la droga, suddivisa in 72 confezioni.

Non ha fornito spiegazioni sulla provenienza di quel carico così prezioso quanto pericoloso.

Dopo aver eseguito l’arresto i carabinieri hanno provveduto a sequestrate i panetti di stupefacente e indagano per risalire alla provenienza del carico, uno dei più ingenti rinvenuti negli ultimi anni.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/02/2018

Carnevalone di Chivasso, trionfo per la Bela Tolera Camilla Avanzato e per l’Abbà Piergiacomo Verga

Il Gran Carnevalone di Chivasso non ha tradito le attese della vigilia e ha sancito il […]

leggi tutto...

18/02/2018

Montalto Dora: fiamme nell’alloggio che ospita i profughi. Ustionato un migrante nordafricano

Dramma sfiorato nella mattina di domenica 18 febbraio, a Montalto Dora dove un incendio ha rischiato […]

leggi tutto...

18/02/2018

Lessolo: sciatore di 57 anni muore sulla pista stroncato da un malore fulminante. Vani i soccorsi

Si è accasciato all’improvviso sulla pista mentra stava sciando: uno sci alpinista di 57 anni, residente […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy