Caselle, smontava auto rubate e rivendeva parti di ricambio. Arrestato

Caselle

/

31/07/2015

CONDIVIDI

L'uomo, un 59enne italiano, aveva attrezzato un casolare ad attrezzato laboratorio. I carabinieri indagano per scovare ladri e ricettatori

Un’officina clandestina ricavata in un edificio che sorge in campagna, nei pressi della bretella autostradale che collega Torino a Caselle. Qui un italiano di 50 anni, Ignazio S. smontava le auto rubate per rivendere i pezzi di ricambio al mercato nero.

L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione della Falchera, alle porte di Torino e del Canavese. Nell’appezzamento di terreno aveva realizzato un attrezzatissimo laboratorio per lo smontaggio delle automobili (alcune di lusso).

Nel corso di un’accurata perquisizione i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato centinaia di pezzi appartenenti ad autovetture di marchio Fiat. Alda Romeo, Audi, Bmw, Lancia, Ford e Mercedes. Sequestrata anche tutta l’attrezzatura.

I militari stanno indagando per ricotruire tutta la seie di contatti per scoprire l’identità dei ladri e dei ricettatori. L’omo è stato processato ed è stato condannato dal tribunale di Torino all’obbligo di firma.

Dov'è successo?

Leggi anche

23/10/2019

Chivasso, ignoti sfregiano la tomba di una bimba morta a soli 6 anni. Sui social la rabbia della madre

Al dolore di aver perso la sua bambina all’età di 6 anni, otto anni fa, si […]

leggi tutto...

23/10/2019

Paura nella notte a Volpiano: incendio devasta una villetta. Gravemente intossicati marito e moglie

Sono due le persone intossicate dal fumo provocato da un furioso incendio divampato in un’abitazione di […]

leggi tutto...

23/10/2019

Previsioni meteo: cielo nuvoloso con possibili precipitazioni sul Canavese e in tutto il Piemonte

Cieli irregolarmente nuvoloso con nubi un aumento nel corso del pomeriggio fino ad avere cielo molto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy