Caselle: paura per un ordigno bellico affiorato durante gli scavi effettuati vicino all’aeroporto

Caselle

/

15/01/2019

CONDIVIDI

La Polstrada ha provveduto, per prudenza, alla temporanea chiusura al traffico sul raccordo

E’ affiorata mentre fervevano i lavori di scavo a sud dell’eroporto “Sandro Pertini” di Caselle in tutta la sua pericolosità l’ordigno bellico che ha causato la chiusura temporanea del raccordo autostradale RA10 Torino-Caselle. E’ accaduto nel tardo pomeriggio di martedì 15 gennaio, intorno alle 18,00. Sono stati gli operai intenti al lavoro a notare il cilindro che emergeva dalla terra e a dare l’allarme.

I lavori sono stati immediatamente sospesi mentre sul posto sono intervenuti oltre alle forze dell’ordine, il personale della Sagat la società che gestisce l’aeroporto e i vigili del fuoco, gli artificieri che hanno provveduto a disinnescare l’ordigno bellico. Gli agenti della polizia stradale hanno provveduto, in via del tutto prudenziale, alla temporanea chiusura al traffico del raccordo, riaperto dopo la rimozione della bomba. (nell’immagine).

Nessun problema invece per lo scalo aeroportuale e per il traffico aereo. La bomba è stata trasportata in un luogo sicuro dove è stata fatta esplodere.

Leggi anche

19/11/2019

Castellamonte: proteste per le temperature troppo basse nelle scuole. Il sindaco diffida l’azienda

È da giorni che nelle scuole di Castellamonte e nelle abitazioni private collegate alla rete del […]

leggi tutto...

19/11/2019

Favria: scontro tra due auto al “solito” incrocio di via Bonaudo. Illesi i due conducenti. Traffico in tilt

Ancora un incidente stradale, l’ennesimo al semaforo di via Bonaudo a Favria nell’intersezione con la strada […]

leggi tutto...

19/11/2019

La Filarmonica Oglianicese celebra la patrona Santa Cecilia nel nome dell’ex musico Audo Gianotti Silvio

La Filarmonica Oglianicese Audo Gianotti Silvio, in collaborazione con il coro parrocchiale, ha festeggiato sabato 16 […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy