CASELLE, PANICO E TERRORE PER UN FALSO ALLARME BOMBA IN AEROPORTO

Caselle

/

23/11/2015

CONDIVIDI

Una telefonata anonima effettuata alla Guardia di Finanza segnalava la presenza di un ordigno a bordo del volo Torino-Roma

L’allarme rosso all’aeroporto di Caselle è scattato alle 12,15 di oggi: una telefonata anonima giunta al 117, il numero della Guardia di Finanza, ha segnalato la presenza di un ordigno a bordo dell’Airbus 319 Alitalia che avrebbe dovuto decollare proprio alle 12,15 alla volta di Roma Fiumicino.

Dopo la telefonata lo scalo ereo è statoblindato. Dopo la sospensione del volo, i 135 passeggeri e l’equipaggio sono stati fatti scendere all’aeromobile che è stato controllato centimetro per centimetro dalla polizia aeroportuale in collaborazione con l’unità cinofila. L’esito negativo dei controlli ha confermato che si è trattato di un falso allarme. Il volo AZ1418 è ripartito per Roma dopo aver accumulato tre ore di ritardo. La polizia ha immediatamente iniziato le indagini.

Il primo obiettivo è quello di risalire all’apparecchio telefonico dal quale è stata effettuata la chiamata. L’autore, se sarà identificato, sarà denunciato per procurato allarme. Le false segnalazioni si stanno registrando in tutta Europa e non passa giorno che le forze dell’ordine debbano intervenire su segnalazioni spesso anonime. La psicosi è ormai collettiva e basta poco per scatenare panico e terrore.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/06/2018

Al castello di San Giorgio la terza edizione di Expoelette, il Forum dove le donne sono protagoniste

E’ giunta alla terza edizione il Forum Expoelette che sarà nuovamente ospitato nella suggestiva cornice dello […]

leggi tutto...

18/06/2018

Canavese: tranciati in un cantiere i cavi della “fibra” e i servizi sanitari dell’Asl T04 vanno in tilt

Oggi, lunedì 18 giugno, verso le ore 8,00, i lavori di un cantiere della Città di […]

leggi tutto...

18/06/2018

Dramma a Leinì: esce di strada per un malore e finisce con l’auto nel fossato. Muore un 68enne

Il malore, improvviso e inesorabile, lo ha stroncato mentre si trovava alla guida della propria Fiat […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy