CASELLE, PANICO E TERRORE PER UN FALSO ALLARME BOMBA IN AEROPORTO

Caselle

/

23/11/2015

CONDIVIDI

Una telefonata anonima effettuata alla Guardia di Finanza segnalava la presenza di un ordigno a bordo del volo Torino-Roma

L’allarme rosso all’aeroporto di Caselle è scattato alle 12,15 di oggi: una telefonata anonima giunta al 117, il numero della Guardia di Finanza, ha segnalato la presenza di un ordigno a bordo dell’Airbus 319 Alitalia che avrebbe dovuto decollare proprio alle 12,15 alla volta di Roma Fiumicino.

Dopo la telefonata lo scalo ereo è statoblindato. Dopo la sospensione del volo, i 135 passeggeri e l’equipaggio sono stati fatti scendere all’aeromobile che è stato controllato centimetro per centimetro dalla polizia aeroportuale in collaborazione con l’unità cinofila. L’esito negativo dei controlli ha confermato che si è trattato di un falso allarme. Il volo AZ1418 è ripartito per Roma dopo aver accumulato tre ore di ritardo. La polizia ha immediatamente iniziato le indagini.

Il primo obiettivo è quello di risalire all’apparecchio telefonico dal quale è stata effettuata la chiamata. L’autore, se sarà identificato, sarà denunciato per procurato allarme. Le false segnalazioni si stanno registrando in tutta Europa e non passa giorno che le forze dell’ordine debbano intervenire su segnalazioni spesso anonime. La psicosi è ormai collettiva e basta poco per scatenare panico e terrore.

Dov'è successo?

Leggi anche

Valperga

/

14/10/2018

I ladri prendono d’assalto l’ufficio postale di Valperga, ma il sistema d’allarme li mette in fuga

Tentativo di furto fallito all’ufficio postale di Valperga: è accaduto nella serata di ieri sabato 13 […]

leggi tutto...

Ciriè

/

14/10/2018

Ciriè: martedì 16 ottobre l’ultimo addio della città all’ex magistrato Antonio Smeriglio

Saranno celebrati martedì 16 ottobre nel Duomo di Ciriè i funerali del sostituto procuratore della Repubblica […]

leggi tutto...

Locana

/

14/10/2018

Canavese e Piemonte: “Pochi i medici di base nei comuni montani” e l’Uncem lancia l’allarme

I medici di base nelle vallate piemontesi e in quelle canavesane scarseggiano e questo crea non […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy