Caselle: notte da incubo per un uomo vittima di una rapina in villa. I rapinatori fuggono con la cassaforte

Caselle

/

19/05/2016

CONDIVIDI

L'uomo è stato svegliato dal rumore prodotto dai malviventi. Li ha affrontat,i ma è stato ferito in modo non grave

Una lunga notte trascorsa in preda al terrore. Una notte da incubo. Un uomo di 37 anni ha rischiato la vita durante una rapina portata a termine da una coppia di ladri che gli hanno svuotato la casa. E’ accaduto la notte scorsa a Caselle Torinese. Il protagonista del drammatico episodio di cronaca, è stato svegliato in piena notte da alcuni rumori sospetti. Si è alzato dal letto e si è recato nel soggiorno dove ha sorpreso i due malviventi.

Ha cercato di fermarli e ne è scaturita una colluttazione durante la quale è stato ferito, per sua fortuna, in modo lieve, tanto che non è stato necessario il ricovero in ospedale. I rapinatori lo hanno abbandonato esanime sul pavimento si sono impadroniti della cassaforte, contenente gioielli e una pistola e sono fuggiti a tutta velocità a bordo di un’Audi A4.

La vittima dell’aggressione ha chiamato il 112: sul luogo della rapina sono giunti nell’arco di breve tempo i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Venaria che si sono subito messi sulle tracce dei malviventi e che hanno compiuto i rilevi di rito.

Dov'è successo?

Leggi anche

Cuorgnè

/

24/09/2017

La Regione stanzia 1,5 miliardi per nuovi ospedali, ma non a Ivrea. Ricca: sì al presidio unico del Canavese

L’assessorato alla Sanità della Regione Piemonte stanzia 1,5 miliardi euro per la costruzione di nuovi ospedali […]

leggi tutto...

Azeglio

/

24/09/2017

Azeglio: è giallo sul cadavere di un camionista ritrovato vicino alle palafitte di Viverone

Il cadavere di un uomo è stato trovato, nella serata di sabato 23 settembre, nei pressi […]

leggi tutto...

Volpiano

/

24/09/2017

Calcio a 5: la L84 di Volpiano, inizia la nuova avventura in serie B con il mister Rodrigo De Lima

Tempo di presentazione ufficiale per la L84, la squadra volpianese di calcio a 5 che per […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy