Caselle: le tegole volano per il passaggio degli aerei, ma i risarcimenti per i danneggiati si allontanano

Caselle

/

03/08/2018

CONDIVIDI

Brutte notizie per chi da anni attende di veder ripagati i danni subiti dal passaggio degli aerei: la firma del protocollo è nuovamente slittata. Il sindaco Baracco: "In autunno risolveremo la questione"

Ancora una storia tutta italiana che ha come protagonista Caselle: all decollo degli aerei dall’aeroporto Internazionale “Sandro Pertini” le tegole delle case continuano a volare, risucchiate dal vortile creato dal decollo, ma i risarcimenti per i danneggiati faticano ad atterrare. Gioco di parole a parte, la firma del protocollo che doveva sancire l’erogazione delle compensazioni a coloro che sono danneggiati dal passaggio degli aerei, è nuovamente slittata. A darne notizia è stato il Consiglio Comunale il sindaco di Caselle Luca Baracco. Eppure il fenomeno non conosce soste: soltanto qualche giorno addietro è stato danneggiato il tetto di un edificio che sorge nel centro storico cittadino.

A sollevare la questione in nel corso del Consiglio comunale del 30 luglio scorso, è stato il consigliere di opposizione Andrea Fontana e alle precise domande che gli sono state poste il primo cittadino ha risposto che “l’impasse” è determinato dalla mancata approvazione del protocollo d’intesa da parte della società “Leonardo” (ex Alenia). E non è tutto: anche la Regione Piemonte si mostrata finora latitante anche se è stato assicurato che sarà l’ultima a firmare il documento.

In ogni caso il sindaco Luca Baracco ha ribadito che in autunno l’amministrazione richiederà un ulteriore incontro con i soggetti interessati e se la “Leonardo” si ostinerà a non firmare, il protocollo sarà sottoscritto da tre soggetti piuttosto che quattro. Al momento la cifra accantonata per i risarcimenti ammonta a 70 mila euro. La Sagat, la società gestisce l’aeroporto ha annunciato che contribuirà al fondo destinato ai risarcimenti dei privati con una donazione di 20mila euro: tanti quanti ne verseranno il Comune di Caselle e la Regione Piemonte. “Leonardo” dovrebbe versare 10mila euro, ma la mancata firma del protocollo rimette tutto in discussione.

Una “querelle” che ha luogo da così tanto tempo per una cifra che non basterà a coprire neanche un decimo dei danno causati dal continuo atterraggio e decollo degli aerei.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2019

Cuorgnè: è attivo lo sportello d’ascolto per aiutare le donne vittime di maltrattamenti e violenza

L’Amministrazione Comunale della Città di Cuorgnè è ormai da diversi anni in prima linea nella lotta […]

leggi tutto...

16/10/2019

Castellamonte, in primavera il trasferimento del distaccamento dei vigili del fuoco nella nuova sede

Avrà luogo la prossima primavera il tanto atteso trasferimento del distaccamento volontario dei vigili del fuoco […]

leggi tutto...

16/10/2019

Rivara: il sacerdote antimafia don Luigi Ciotti inaugura l’anno accademico dell’Unitre

È stata una grande giornata quella di ieri, 15 ottobre, per l’Unitre di Rivara-Alto Canavese. In […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy