Caselle: la polizia negli uffici di alcune società attive in aeroporto, per presunte false fatturazioni

Caselle

/

02/10/2017

CONDIVIDI

L'operazione è coordinata dalla procura di Torino. La Sagat è estranea all'inchiesta giudiziaria

Blitz degli agenti della polizia di Stato negli uffici di alcune società che operano all’interno dell’aeroporto “Sandro Pertini” di Caselle: l’operazione sarebbe legata alla presunta emissione di fatture false. E’ accaduto nella prima mattinata di lunedì 2 ottobre: gli agenti di polizia hanno eseguito accurate perquisizioni in diversi uffici. Inquirenti e investigatori ipotizzano che alcune società abbiano emesso fatture per riparazioni effettuati sugli aerei mai eseguite o svolte soltanto in parte.

Nel corso dell’operazione, coordinata dalla procura di Torino, sarebbero state perquisite le case di sette dirigenti e funzionari. Si ipotizza che le fatture siano state emesse per ottenere finanziamenti governativi. La Sagat, la società che gestisce lo scalo aeroportuale di Caselle, è estranea all’inchiesta.

Stando a una prima ricostruzione pare che la presunta frode, che ammonterebbe a diversi milioni di euro, risalirebbe fin dal 2008. Le indagini continuano.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/10/2019

Pont Canavese: riprendono le ricerche per risolvere il “giallo” della scomparsa di Elisa Gualandi

Svanita nel nulla: il “giallo” che circonda la scomparsa di Elisa Gualandi, 54 anni, impiegata al […]

leggi tutto...

18/10/2019

Piemonte e Canavese: 35 milioni dal ministero dell’Ambiente contro il rischio idrogeologico

Sono quasi 35 i milioni di euro assegnati dal Ministero dell’Ambiente al Piemonte per la mitigazione […]

leggi tutto...

18/10/2019

Il Canavese al Rallylegend di S. Marino: l’equipaggio Diaco-Sparvieri conquista il 3° posto di classe

Successo canavesano al Rallylegend di San Marino. L’equipaggio canavesano Diaco-Sparvieri, firmato Team Fast Drivers, ha conseguito […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy