Caselle: gli aerei decollano e le tegole volano. Stanziati 70mila euro per ancorare i “coppi” ai tetti delle case

Caselle

/

21/09/2017

CONDIVIDI

Approvato dal Comune un primo stanziamento per ancorare le tegole ed evitare che i vortici d'aria le facciano cadere per strada, come, purtroppo, capita troppo spesso

Quando gli aerei decollano o atterrano, volano anche le tegole: a Caselle è ormai la norma, ma il timore che prima o poi possa verificarsi in incidente mortale assilla tutti gli abitanti ogni qualvolta un aereo decolla dal vicino aeroporto internazione “Sandro Pertini”. Per evitare che questo possa cacadere il consiglio comunale di Caselle ha approvato un primo stanziamento di 70 mila euto per ancorare le tegole ai tetti delle case.

E’ indubbio che la cifra è irrisoria rispetto alla necessità (i tetti da mettere in sicurezza sono numerosi), ma un primo passo per rendere inoffensivi i sorvoli degli aerei è stato fatto. Il consiglio comunale era stato convocato dal presidente su esplicita richiesta dei gruppi di minoranza per discutere del pericoloso fenomeno che si verifica al passaggio degli aeromobili.

Questo primo stanziamento rientra nel contesto del protocollo d’intesa stipulato tra il Comune di Caselle, la Regione Piemonte, la Sagat e Leonardo: l’obiettivo è quello di fissare n modo permanente le tegole ai tetti degli edifici maggiormente esposti al passaggio degli aerei: passaggio che causa i vortici d’aria che strappano le tegole dai tetti. E la prima volta in tutta Italia che le istituzioni intervengono per garantire la sicurezza di coloro che abitano nei pressi delle aerostazioni.

Nel prossimo mese di ottobre sarò istituito un tavolo permanente al quale prenderanno parte esponenti politici di maggioranza e di opposizione, che avrà il compito di verificare puntualmente l’applicazione del protocollo d’intesa.

Dov'è successo?

Leggi anche

Caselle

/

21/09/2018

Caselle, il raccordo non è considerato autostrada. Lo Stato non paga l’indennità agli agenti di polizia

Un’altra brutta storia all’italiana, l’ennesima: il raccordo R10 Torino-Caselle non è considerato un’autostrada e quindi gli […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

21/09/2018

Canavese: anche nei cinema di Cuorgnè, Ivrea e Chivasso il festival del cinema “Movie Tellers”

Parte “Movie Tellers-Narrazioni cinematografiche”, il festival itinerante del cinema promosso dall’omonima associazione che toccherà 26 cittadine […]

leggi tutto...

Torino

/

21/09/2018

Buoni pasto: la Regione Piemonte al tavolo convocato a Roma sul fallimento di “Qui! Group”

L’assessorato al Lavoro della Regione Piemonte ha partecipato ieri al tavolo convocato al ministero dello sviluppo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy