Caselle, denunciato un viaggiatore sudamericano. In valigia aveva nascosto farmaci illegali

Caselle

/

08/03/2017

CONDIVIDI

L'uomo ha dichiarato che i mdicinali erano destinati a un uso personale, ma si pensa fossero, invece, destinati al mercato illegale

Il viaggiatore proveniente da Lima via Amsterdam aveva accuratamente nascosto le bagaglio circa 200 compresse e capsule prive della documentazione autorizzativa: L.A.S. un cinquantenne, pensava probabilmente di farla franca ma non aveva fatto i conti con gli accurati controlli effettuati alla dogana dell’aeroporto di Caselle. L’uomo risiede da anni a Torino. Gli agenti della Guardi di Finanza in servizio nello scalo gli hanno chiesto da dove provenivano e quali fosse la destinazione dei farmaci rinvenuti.

Il viaggiatore ha dapprima finto di non comprendere la lingua italiana poi, pressato dalle domande dei finanziari ha spiegato in perfetto italiano che i farmaci erano destinate ad uso personale. I finanzieri non gli hanno creduto perché con quella quantità di antibiotici, viagra e antinfluenzali, del valore complessivo di 500 euro, la tesi dell’uso personale era decisamente poco credibile. Gli agenti hanno piuttosto ipotizzato che quelle medicine fossero destinate al fiorente traffico illegale di farmaci.

Il viaggiatore sudamericano è stato denunciato per traffico illegale di farmaci e rischia l’arresto per un anno e il pagamento di una sanzione amministrativa pari a 100 mila euro. Il commercio illegale di farmaci non soltanto costituisce un reato ma impoverisce lo Stato e mette a rischio al salute del consumatori perché se assunti senza una prescrizione medica, gli effetti collaterali possono mettere a rischio la vita di chi assume le medicine. Al di là del rispetto delle leggi dello Stato e quelle dell’Unione europea, l’azione della Guardia Finanza mira a tutelare la salute pubblica.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/01/2018

Leinì, donna entra al Pam e ruba cinque bottiglie di champagne. Invece di fare festa è finita in carcere

E’ entrata nel centro commerciale Pam di Leinì già con l’intenzione di rubare quelle cinque bottiglie […]

leggi tutto...

16/01/2018

Favria, rivoluzione in Comune. Parte l’informatizzazione degli uffici. Investiti 59mila euro

Il Comune di Favria ha avviato un progetto di informatizzazione degli uffici comunali che andrà avanti […]

leggi tutto...

16/01/2018

Ivrea, i teppisti riempiono di schiuma le auto in sosta. La Lega Nord: “In città troppi atti vandalici”

Troppi atti vandalici in città e la Lega Nord Canavese ritiene che sia ora di porre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy