Caselle: ciclista di 43 anni si schianta contro le barriere della ciclabile e si frattura un braccio

08/10/2019

CONDIVIDI

L'uomo non si sarebbe accorto della presenza delle barriere. L'aver indossato il casco ha evitato che potesse riportare traumi ben più gravi

Stava effettuando un’escursione in sella alla propria bicicletta diretto al Pian della Mussa quando ha sbattuto von violenza contro la barriera posta al termine della nuova pista ciclabile che costeggia la strada provinciale 2 nel tratto tra Caselle e Borgaro. E’ accaduto nella mattinata di oggi, martedì 8 ottobre, intorno alle 10,00. Protagonista dell’incidente è stato un uomo di 43 anni che viaggiava in compagnia di un amico. Pare che il ciclista, nonostante l’ottima visibilità diurna, non si sia accorto che avrebbe dovuto deviare a desatra sul marcfiapiede che costeggia il centro commerciale Bennet.

Nonostante l’uomo stesse viaggiando a velocità moderata l’impatto è stato così violento da spezzare in due il telaio della bicicletta. A soccorrere l’uomo e a chiamare i soccorsi sono stati alcuni passanti e l’amico che si trovava con lui. Il ciclista escursionista è stato immediatamente trasportato al pronto soccorso del vicino ospedale di Ciriè dove è stato medicato e sottoposto ai necessari esami clinici che hanno evidenziato la frattura del braccio sinistro.

Il casco ha impedito che l’impatto potesse causare gravi danni alla testa. Durante le operazioni di soccorso il ciclista non ha mai perso conoscenza. Sul posto sono anche intervenuti oltre ai sanitari del 118 anche gli agenti della polizia locale di Caselle che hanno eseguito i rilievi per ricostruire la dinamica dell’incidente.

Leggi anche

24/02/2020

“Ci apra dobbiamo fare il tampone per il coronavirus”. Allarme truffe in Alto Canavese

Strambino, Romano Canavese, Busano, Rivara e Forno: tutti comuni nei quali stanno entrando in azione i […]

leggi tutto...

23/02/2020

Piemonte, i casi positivi al Coronavirus scendono a tre. Negativi ai controtest i tre cinesi di Cuneo

Sono risultati negativi al controtest i cinesi ricoverati a Cuneo. La notizia è confermata dalle controanalisi […]

leggi tutto...

23/02/2020

Coronavirus, l’allarme del NurSind: “Il vero pericolo è il sovraffollamento dei servizi sanitari”

Coronavirus, l’allarme del NurSind: “Il vero pericolo è il sovraffollamento e l’intasamento dei servizi sanitari” . […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy