Caselle: i banditi fanno esplodere la cassa continua del supermercato Unes, ma il colpo non riesce

05/01/2018

CONDIVIDI

L'esplosione non ha divelto la cassa continua del supermercato e i ladri sono dovuti fuggire a mani vuote. Sul posto i carabinieri e gli artificieri

I ladri non avevano certo immaginato nell’elaborare il loro piano, che il furto non avrebbe fruttato nulla: sta di fatto che nonostante abbiano usato una miscela di gas o esplosivi, i malviventi non sono riusciti a scardinare la cassa continua del supermercato Unes di Caselle che si trova in via Maria Teresa di Calcutta 35. E’ accaduto venerdì 5 gennaio, poco prima dell’alba intorno alla 5,00 del mattino. I banditi non hanno fatto economia di esplosivo, tanto che il boato ha svegliato bruscamente l’intero quartiere, proiettando detriti a centinaia di metri di distanza, fino al parco giochi che si trova nei pressi del supermercato.

Nonostante la violenza della deflagrazione, la cassa continua (svuotata la sera precedente dal personale incaricato) è rimasta al suo posto e ladri sono stati costretti a fuggire a mani vuote.

A chiamare il 112 sono stati diversi residenti spaventati dal boato causato dall’esplosione. Sul luogo del tentato furto sono anche intervenuti gli artificieri dei carabinieri e i vigili del fuoco. Quando le prime “gazzelle” sono giunte sul posto, i ladri avevano già fatto perdere le loro tracce.

Sul tentato furto e la relativa esplosione stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Venaria che hanno intenzione di stabilire se possa trattarsi della stessa banda che, la notte precedente, ha fatto saltare in aria e portato via il Postamat di Mappano.

Dov'è successo?

Leggi anche

24/05/2020

Incidente mortale a Candia Canavese: pensionato di 77 anni si ribalta in una scarpata e perde la vita

Quella di domenica 24 maggio è stata una giornata caratterizzata da una lunga scia di sangue […]

leggi tutto...

24/05/2020

Tragedia in Valle Orco: canoista 55enne di Rivarolo Canavese muore nelle acque del rio Piantonetto

Aveva 55 anni Ugo Peroglio. Era residente a Rivarolo Canavese ed era un esperto canoista. Oggi, […]

leggi tutto...

24/05/2020

Coronavirus in Piemonte, l’epidemia arretra. Domenica 24 maggio 43 nuovi positivi e 12 decessi

Alle ore 17,00 di domenica 24 maggio, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy