Casa di riposo di Favria: l’Amministrazione impugna l’accordo siglato sul fallimento MGL-Gest

Favria

/

04/10/2018

CONDIVIDI

L'accordo con la curatela impegna il Comune a pagare la somma di 1 milione e 364 mila 523,40 euro in 12 anni. L'attuale Amministrazione rende noto che il Comune si costituirà parte civile in un eventuale processo penale sulla gestione della struttura perchè "la transazione siglata dall’ex-sindaco Ferrino è illegittima"

La vicenda della casa di riposo “Domenico Nizzia” di Favria torna ancora una volta alla riblata della cronaca per la travagliata gestione a cura della società MGL Gest. E, ancora una volta, al centro della polemica politica è la transazione, sigtata dall’ex sindaco Serafino Ferrino con il curatore fallimentare. Una transazione (che l’attuale maggioranza considera illegittima) e sulla quale sta indagando la magistratura, che fu cncordaata con il curatore fallimentare che impegnava il Comune a pagare la somma di ben 1 milionie 364 mila 523,40 euro in rate mensili per 12 anni.
In una nota l’amministrazione comunale rende noto che il Comune si costituirà parte civile in un eventuale processo penale sulla vicenda della Casa di riposo perchè “La transazione siglata dall’ex-sindaco Ferrino è illegittima”.

Lo annuncia l’assessore ai Lavori Pubblici Silvio Carruozzo. Nella seduta che ha avuto luogo lunedì 1° ottobre il conciflio comunale ha approvato a maggioranza la mozione presentata dalla coalizione di governo sulla vicenda relativa alla gestione della MGL Gest Srl. Il Comune impugnerà, innanzi all’autorità giudiziaria competente, il verbale di mediazione, in quanto atto che non ha impegnato in alcun modo l’ente pubblico – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Silvio Carruozzo -. La decisione sottesa alla sottoscrizione del verbale era stata infatti assunta da un organo, la Giunta, privo della necessaria competenza ed approvata senza alcuna copertura in bilancio, pur avendo il contenuto dell’accordo transattivo ricadute per le successive dieci annualità. Non solo, ma il Comune si costituirà parte civile in un eventuale processo penale sulla vicenda della casa di riposo”.

Con l’approvazione della mozione, è stato individuato l’avvocato Maria Paola Roullet del Foro di Aosta per rappresentare l’ente sia nella vertenza che riguarda l’impugnazione dell’accordo siglato dall’ex sindaco Serafino Ferrino, sia nei rapporti con la curatela fallimentare.

A Carruozzo, invece, è stata conferita la delega a partecipare a nome del Comune di Favria, a udienze, incontri e mediazioni relative al fallimento della Mgl Gest Srl, conferendogli le più ampie facoltà in vista di eventuali trattative per risolvere definitivamente la questione.

“Per l’ennesima volta abbiamo provato a sollecitare l’ex vicesindaco Manfredi e l’ex assessore D’Aloia a fornire ai cittadini favriesi un chiarimento sulle modalità di gestione dell’intera questione, ma soprattutto sull’iter, chiaramente inappropriato, che ha portato l’ex primo cittadino a siglare un accordo di pagamento dal valore di circa 1,3 milioni di euro in 109 ‘comode’ rate a soli cinque giorni dalle elezioni amministrative – conclude l’assessore Silvio Carruozzo -. Come sempre, la minoranza ha preferito abbandonare l’aula ed evitare ogni spiegazione. A tutti i favriesi, rimane un dubbio insito nella mente: ma lo sapevano o no che il Comune di Favria non era mai stato condannato a pagare la MGL Gest?”.

Dov'è successo?

Leggi anche

20/11/2019

Rivarolo Canavese: gran festa per l’asilo nido “Il Girotondo” che compie quarant’anni di vita

Da quarant’anni assolve ininterrottamente alla sua funzione: quello di essere un punto di riferimento per intere […]

leggi tutto...

20/11/2019

Rivarolo Canavese: gli orafi e i metallurgici celebrano in grande stile la festa del patrono Sant’Eligio

Domenica 24 e lunedì 25 novembre a Rivarolo Canavese saranno celebrati i festeggiamenti in onore di […]

leggi tutto...

20/11/2019

Il consigliere canavesano Andrea Cane difende in Regione la presenza del Crocifisso nelle scuole

Torna attuale in Regione Piemonte la contrapposizione politica relativa alla presenza del crocifisso nelle scuole: a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy