I carabinieri rintracciano a Chivasso il padre del bambino di Moncalieri non registrato all’anagrafe

Chivasso

/

05/12/2016

CONDIVIDI

L'uomo aveva trelefonato ai carabinieri annunciando il suicidio. E' stato denunciato insieme alla compagna

E’ stato rintracciato in un albergo di Chivasso, il padre del bambino torinese che per la società non esisteva. La notizia aveva tenuto banco per alcuni giorni su tutti i notiziari. Il bambino di sette anni di Moncalieri non era mai stato battezzato, non era mai stato registrato all’anagrafe all’atto della nascita e non aveva mai frequentato la scuola. Un vero e proprio “fantasma”: un bambino sconosciuto a tutti. E adesso i carabinieri hanno rintracciato il padre in un albergo di Chivasso. A mettere gli uomini dell’Arma sulla pista dell’uomo era stata una telefonata che questi aveva effettuato ai carabinieri della Compagnia di Chivasso, nella quale manifestava l’intenzione di farla finita. Gl’investigatori avevano individuato la posizione del telefono cellulare usato dal padre del bambino.

Nel momento in cui aveva telefonato di trovava nel parco del Mauriziano, alle periferia della città, in direzione di Brandizzo. In pochi minuti le “gazzelle” dei carabinieri si sono recate sul posto ma l’uomo, però, aveva già fatto perdere le proprie tracce. I carabinieri non hanno desistito e il giorno seguente, poco prima di mezzogiorno lo hanno rintracciato l’aspirante suicida in un hotel in piano centro città. L’uomo è stato accompagnato in ospedale dove i medici stanno valutando le sue condizioni psicofisiche.

Sia lui che la compagna, comunque, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per non aver mai registrato il figlio all’anagrafe e per non avergli fatto frequentare, come prevede la legge, la scuola dell’obbligo. Una vicenda, assurda, che ha dell’incredibile e della quale è stato inconsapevole protagonista un bimbo che non esisteva.

Dov'è successo?

Leggi anche

23/08/2019

Chivasso: assessore alle Politiche per la casa o primario in Cardiologia? Moretti sceglie l’ospedale

Martedì 20 agosto il dottor Claudio Moretti ha presentato, al Sindaco Claudio Castello, la sua lettera […]

leggi tutto...

23/08/2019

Costretti a frugare tra gli scarti del mercato. In aumento i nuovi poveri anche in Canavese

Anziani pensionati, esodati, persone rimaste senza lavoro, coppie di precari con figli in tenera età: sono […]

leggi tutto...

23/08/2019

Quassolo: auto esce di strada, sfonda la recinzione e si ribalta in un prato. Feriti due anziani coniugi

La Volkswagen Tiguan ha improvvisamente sbandato è uscita fuori strada e, dopo aver percorso un tratto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy