Con il Capodanno arriva anche la “stangata” delle autostrade. Dal 1° gennaio viaggiare costerà di più

Canavese

/

31/12/2016

CONDIVIDI

Il tratto maggiormente interessato è la Torino-Milano con un rincaro del 4,60%. Andare in Riviera costerà il 2,60% in più

Il 2017? Tanto per cominciare inizia con la solita “stangata” d’inizio anno. Una “stangata” tradizionale, come il panettone e lo spumante. Oltre ai preannunciati aumenti delle bollette dell’energia elettrica e del gas, arrivano gli aumenti dei pedaggi autostradali. Da domani, primo gennaio, giorno di Capodanno, gli automobilisti che percorrono quotidianamente la tratta Torino-Milano e che viaggiano sulla rete lombarda pagheranno il 4,60% in più. Un dato significativo: in tutta la penisola, soltanto la Brescia-Bergamo- Milano batte il record della A4 con un aumento medio del 7,88%.

Le altre autostrade registrano rincari lievemente più moderati: la Torino-Savona. Trascorrere una giornata in Riviera costerà il 2,60% in più mentre la Torino-Pinerolo e la Torino Aosta (nel tratto tra Torino e Quincinetto) l’aumento del biglietto autostradale si attesta sull’0,88% come la tangenziale di Torino. L’autostrada meno colpita sarà la Torino-Piacenza che applicherà un aumento pari all’0,85%.

Il Ministro delle infrastrutture ha richiesto alle società concessionarie l’estensione per ulteriori 12 mesi dell’agevolazione tariffaria, in misura progressiva, agli utenti pendolari che utilizzano l’autostrada giornalmente.

Dov'è successo?

Leggi anche

Canavese

/

26/06/2019

Previsioni meteo: in aumento il caldo africano. Domani si supererà il picco dei 40 gradi centigradi

Procede la fase di bel tempo con cieli totalmente sereni al mattino sia in pianura che […]

leggi tutto...

Ivrea

/

25/06/2019

Economia: a Ivrea il Ceo Thomas Miao racconta l’epopea del colosso cinese della telefonia Huawei

Huawei Italia è stata la protagonista del terzo appuntamento nell’ambito dell’iniziativa “Le imprese si raccontano”, un […]

leggi tutto...

Quincinetto

/

25/06/2019

Frana di Quincinetto, l’Uncem polemizza: “A rendere sicura la A5 devono essere le concessionarie”

E’ l’immobilismo delle società concessionarie dell’A5 Torino-Aosta a preoccupare, e non poco, Marco Bussone, presidente nazionale […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy