Cantoira: coniugi 70enni respirano monossido di carbonio e finiscono in camera iperbarica

Cantoira

/

22/03/2019

CONDIVIDI

Si sospetta che la formazione del venefico gas sia stata causata da una stufa a legna difettosa. La coppia non è grave

Salva per miracolo: una coppia di coniugi 70enni ha rischiato di morire intossicata dalle esalazioni di monossido di carbonio. Sfiorata la tragedfia a Cantoira, in Val di Lanzo, in un appartamento che si trova in via Foieri e che marito e moglie utilizzano come casa di villeggiatura. E’ stata la coppia di coniugi a rendersi conto che qualcosa non andava a lanciare l’allarme. E’ accaduto intorno alle 10,00 della mattinata di oggi, venerdì 22 marzo.

Sul luogo sono tempestivamente intervenuti il personale sanitario e i vigili del fuoco. I due pensionati sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Ciriè. Gli esami clicni hanno evidenziato alterazione fisiologiche nel sangue della coppia che è stata conseguentemente sottoposta a terapia nella camera iperbarica.

Si sospetta che la formazione del venefico monossido di carbonio sia stata causata da una stufa a lega difettosa. Le condizioni si salute dei due pensionati non sono gravi.

Leggi anche

25/08/2019

Lavoro: 6 milioni di euro stanziati dalla Regione per consentire ai comuni di assumere gli over 58

Ammonta a più di 6 milioni di euro l’erogazione, da parte della Regione, dei fondi messi […]

leggi tutto...

25/08/2019

Balme: trovato cadavere il pastore disperso in Val d’Ala. E’ forse precipitato da un versante impervio

E’ stato ritrovato cadavere nel tardo pomeriggio di oggi. domenica 25 agosto, il pastore 45enne di […]

leggi tutto...

25/08/2019

Balme: si reca al pascolo e non ritorna a valle. Ricerche in corso per ritrovare pastore 45enne

Il mattino era partito, come di consueto, per raggiungere il Pian della Mussa per far pascolare […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy